Canone di affitto solo tramite bonifico o assegno a partire da gennaio 2014

A partire dal 1 gennaio 2014 sarà obbligatori utilizzare assegni o bonifici bancari o postali per il pagamento dei canoni di locazione.

27 dicembre 2013 19:140 commenti

122552861A partire dal 1 gennaio 2014 entreranno in vigore nuove norme fiscali per il pagamento degli affitti, cioè i canoni di locazione relativi agli immobili ad uso residenziale. Si tratta infatti del nuovo pacchetto di interventi voluti dalla Legge di Stabilità finanziaria per il prossimo anno per combattere il fenomeno dell’evasione e degli affitti in nero. 

Le novità su affitti e pensioni, incluse nella Legge di Stabilità

A partire dal 1 gennaio prossimo, dunque, tutti gli inquilini saranno tenuti a pagare l’affitto solo tramite strumenti di pagamento tracciabili, come gli assegni o i bonifici, in modo tale che possano essere effettuati maggiori controlli. I canoni di locazione dovranno essere pagati in questo modo indipendentemente dal loro importo, ma solo per le case destinate ad abitazione.

La Legge di Stabilità vale 14,7 miliardi

Le nuove norme contro il fenomeno degli affitti in nero, volute dai commi 49 e 50 dell’articolo 1 della legge di Stabilità per il 2014, non sono rivolte anche agli immobili commerciali. Resteranno esclusi da questa funzione anche gli immobili pubblici o quelli assimilati Iacp.

Tutti gli inquilini che non rispetteranno le nuove norme relative al pagamento a mezzo bonifico o assegno bancario potranno incorrere in due diversi tipi di sanzioni. Da una parte, infatti, rischieranno di incorrere nella legge sull’antiriciclaggio, dall’altra non potranno più ricevere le detrazioni fiscali relative alla prima casa o destinate agli studenti fuori sede.

Solo coloro che potranno dimostrare di avere una apposita ricevuta o attestazione di pagamento – di assegno o bonifico bancario o postale – potranno ottenere dal Fisco le agevolazioni previste in questi casi.

Abbiamo parlato di: , , , ,