Accensione di prestiti

Indica l’ammontare delle operazioni di indebitamento a medio e lungo termine o "patrimoniali".

5 marzo 2013 23:020 commentiVisualizzazioni: 1210

soldi

L’Accensione di prestiti indica l’ammontare delle operazioni di indebitamento a medio e lungo termine o “patrimoniali”. Sono pertanto escluse le operazioni di durata inferiore all’anno.

In materia previsionale l’”accensione di prestiti” coincide con il ricorso al mercato, così come quest’ultimo viene definito dall’ultimo comma dell’articolo 6 della legge n. 468 del 1978. In sede di previsione dell’entrata, invece, è costituito, nell’ambito del centro di responsabilità Amministrazione centrale del tesoro, dalle unità previsionali di base “Emissione titoli di Stato” e “Contrazione mutui ed altre emissioni”.