Amministrazione straordinaria

Definizione di amministrazione straordinaria.

15 marzo 2013 18:400 commentiVisualizzazioni: 41

ACCORDO CONTRATTO FIRMA INTESAL’Amministrazione straordinaria si configura come un provvedimento attraverso il quale il Ministero del tesoro, del bilancio e della programmazione economica, dietro una proposta effettuata dalla Banca d’Italia o della CONSOB, ciascuna per le tematiche di propria competenza, stabilisce con decreto lo scioglimento degli organi con funzione di amministrazione e di controllo delle SIM, delle società di gestione del risparmio e delle SICAV (come stabilito dall’art. 56, comma 1, D.Lgs. 58/98).

Il provvedimento è assunto nei seguenti casi:

– quando risultano gravi irregolarità nell’amministrazione. In altri termini devono esserci gravi violazioni delle disposizioni legislative, amministrative o statutarie;

– quando sono previste gravi perdite del patrimonio della società;

– quando lo scioglimento è disposto con istanza motivata dagli organi amministrativi o dall’assemblea straordinaria, e dunque dal commissario che ha assunto la gestione della società ai sensi dell’art. 53 del D.Lgs. 58/98.

Le funzioni dei disciolti organi sono realizzate da uno o più commissari, nonché da un comitato di sorveglianza selezionati dalla Banca d’Italia.

Il provvedimento può oltre a ciò essere assunto nei confronti delle succursali italiane di aziende di investimento extracomunitarie (art. 56, comma 2, del D.Lgs.58/98). La direzione della procedura e tutti gli adempimenti a essa collegati sono di competenza della Banca d’Italia.