Banca Etica

Istituto bancario che agisce sul mercato finanziario con criteri strettamente connessi all'etica.

31 gennaio 2013 11:140 commentiVisualizzazioni: 393

banca centraleUna Banca Etica è in altri termini un istituto bancario che, tuttavia, agisce sul mercato finanziario con criteri connessi all’etica.

Obiettivi & Obblighi

Una banca etica eroga alla propria clientela i tradizionali servizi bancari, ma si muove nell’ambito di particolari strumenti (diversamente stabiliti da istituto ad istituto) nella scelta degli investimenti sui quali condensare il risparmio raccolto.

Oltre a ciò, così come avviene per le banche dei poveri, le banche etiche agiscono spesso anche nell’ambito del microcredito dando, a clientela particolarmente disagiata (in tipiche situazioni all’interno delle quali la clientela in questione abbia estrema difficoltà a godere dei canali finanziari tradizionali), prestiti di importo anche molto ridotto ed a interesse relativamente basso.

L’attenzione all’etica nell’operatività bancaria implica che un altro obiettivo di queste banche sia, spesso e volentieri, il voler dare garanzie al cliente circa la massima trasparenza su quali investimenti verrà destinato e come sarà gestito il risparmio raccolto:

escludendo impieghi in settori che, seppur abbastanza remunerativi, possono non essere consoni ad una visione “etica” dell’impiego del denaro. Possiamo citare ad esempio i fondi di investimento che contemplano azioni di aziende implicate in produzione o compravendita di armamenti, o aziende inquinanti.

Ethical Screening

Uno dei mezzi utilizzati per la selezione degli investimenti è l’Ethical Screening (traducibile con i termini selezione etica), il quale è la pratica di includere o escludere determinati investimenti dal portafoglio selezionabile dai clienti dell’istituto bancario sulla base di giudizi etici sulle attività sottostanti ciascun investimento;

fornendo direttamente al cliente la possibilità di scegliere i settori di impiego del risparmio.