Bull and bear

Il termine "bull and bear", in breve, concerne un'emissione di titoli indicizzati.

12 Febbraio 2013 20:440 commentiVisualizzazioni: 645

BORSA RIALZO 01I bull and bear (traduzione letterale “il toro e l’orso”) altro non sono che dei titoli obbligazionari. Sono stati creati negli anni ottanta in Germania e Giappone, con il chiaro obiettivo di introdurre un elemento speculativo all’interno del mercato delle obbligazioni. Tale elemento interessa soprattutto l’ammontare del rimborso della quota capitale da ricavare al momento della scadenza del titolo.

I bull and bear sono un elemento facente parte della categoria dei titoli indicizzati, categoria di ben più ampia portata. Si differenziano, però, da questi ultimi per un motivo particolare: essi sono strettamente connessi all’andamento di uno o più mercati al fine di stabilire la quota del rimborso (mentre i titoli indicizzati si basano su vari indicatori economici al fine di mantenere intatto il potere d’acquisto del titolo). Il tasso d’interesse periodico che l’obbligazione paga risulta essere tuttavia fisso.

Il termine “bull and bear“, dunque, concerne un’emissione di titoli indicizzati. Per una metà dei titoli (Bull) il rimborso si verifica al valore nominale corretto in funzione diretta dell’andamento, in un preciso intervallo di tempo, di un determinato indice generale di titoli azionari. Invece, per quanto concerne l’altra metà dei titoli (Bear) il rimborso avviene in funzione inversa dello stesso indice prescelto. Il sottoscrittore può decidere in maniera totalmente indifferente se opzionare la quota Bull o quella Bear, oppure se sottoscrivere entrambe.