Consob: Commissione Nazionale per le Società e la Borsa

La Consob, acronimo di Commissione Nazionale per le Società e la Borsa, è una autorità amministrativa indipendente che ha il compito di tutelare gli investimenti degli italiani.

26 novembre 2012 19:000 commentiVisualizzazioni: 135

Istituita con la legge 7 giugno 1974, n. 216, la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa è una autorità che gode di personalità giuridica e piena autonomia, il cui compito principale è quello di tutelare gli investitori che decidono di investire nel mercato mobiliare italiano.

Questi compiti erano prima in mano del Ministero del Tesoro. La nascita della Consob è stata mirata proprio per dare ai cittadini la garanzia di una competenza tecnica in materia di mercato borsistico e specializzazione fosse più efficiente di un organo alle dirette dipendenze del potere esecutivo.

Le funzioni della Consob

Come organismo indipendente la Consob ha le seguenti funzioni:

– vigilare sulle società quotate in borsa per quanto riguarda il rispetto degli obblighi informativi nei confronti degli investitori e i prodotti che vengono offerti al pubblico

– autorizzare le Offerte Pubbliche di Acquisto

– vigilare sulla trasparenza delle società di gestione dei mercati e sull’operato degli intermediari e dei promotori finanziari

– decidere le sanzioni per i soggetti vigilati che non rispettano la normativa in materia

– controllare le documentazioni che le società quotate offrono ai loro investitori e anche i documenti contabili

– verificare il corretto svolgimento delle operazioni di mercato, in modo particolare laddove si presenti la possibilità di una avvenuta o potenziale manipolazione del mercato

 

 

Abbiamo parlato di: