Dealer

Intermediario finanziario deputato a investire risorse proprie per la composizione di un proprio portafoglio titoli.

23 febbraio 2013 10:310 commentiVisualizzazioni: 57

BORSA NUMERIIl dealer altro non è che un intermediario finanziario deputato a investire risorse proprie per la composizione di un proprio portafoglio titoli. Il dealer è collocato tra gli investitori e le banche. Le banche, piuttosto che il mercato azionario, assumono il ruolo della controparte.

Il dealer acquista il titolo a un prezzo chiamato “prezzo denaro” e lo rivende ad un prezzo più alto nominato “lettera”.

Al fine di acquistare il titolo, il dealer deve possedere un codice ISIN (International Security Identification Number), con il quale acquista e vende questi titoli. Il valore del titolo non viene stabilito dall’incontro della domanda e dell’offerta: è il dealer a decidere il prezzo. Il differenziale tra il prezzo denaro e il prezzo lettera si configura come il guadagno da attribuire al professionista.

Il dealer è interpretato come uno speculatore perché compra strumenti finanziari quando sono sottovalutati dal mercato e li rivende quando vanno a rialzo. Si tratta di un soggetto in possesso di moltissime e importanti informazioni, sulle quali formula le aspettative in merito all’acquisto o vendita di strumenti finanziari.

Questo operatore in molti casi prende in prestito risorse finanziarie da banche o privati (coi quali concorda una remunerazione sul prestito) che, a loro volta, analizzeranno le sue capacità di rimborso.

I ricavi del dealer devono dunque coprire la remunerazione del capitale preso a prestito.