Ecu

Unità di conto europea creata dai paesi membri della Comunità Europea per agevolare l'integrazione valutaria fatta poi confluire nell'adozione dell'Euro.

14 febbraio 2013 20:390 commentiVisualizzazioni: 557

europaL’Ecu è una sigla che indica l’European currency unit. Si tratta dell’unità di conto europea che è stata generata dai paesi membri della Comunità Europea al fine di facilitare il progetto di integrazione valutaria che è stato fatto poi confluire nell’adozione dell’EURO.

Per quanto riguarda la pronuncia francese, il termine ECU era pronunciato cosi: “écu”. In questo caso significa “scudo” e con questo termine lo si è spesso chiamato in Italia.

Dall’ECU all’Euro

L’ECU in passato era una “valuta artificiale” che si componeva di tutte le valute della Comunità, pesate in base alla loro importanza economica. Successivamente è stato sostituito dall’EURO a partire da gennaio 1999, sulla base di un cambio di parità (1 ECU uguale ad 1 EURO): i titoli in circolazione nell’unità di conto pagheranno cedole e saranno rimborsati nella nuova valuta unica.

L’ECU è stata dunque la seconda valuta (virtuale) dell’Unione europea dopo l’UCE, insieme all’ERM (Exchange Rate Mechanism) formò il Sistema Monetario Europeo fondato nel 1979. L’ECU nasce come una unità di conto per la redazione del budget in seno alla Comunità europea. In seguito divenne più simile ad una vera valuta. Volendo fare alcuni esempi, essa veniva utilizzata per depositi bancari e per traveler’s cheque, anche se non fu mai coniato come vera moneta, se non a scopo collezionistico.

Con i progressi e la crescita della Unione Economica e Monetaria, l’ECU gettò le basi per lo sviluppo dell’euro, divenuta poi la valuta comune europea.

Il suo valore è la media ponderata delle valute che la compongono, ognuna da mettere in relazione all’importanza economica del Paese corrispondente.

La sottostante tabella tiene in considerazione la quantità di moneta nazionale e della relativa quota percentuale di partecipazione al paniere ECU al 15 luglio 1988, in vigore dal 17 settembre 1984, per la Dracma greca 31 dicembre 1985.