Eurosistema

L'eurosistema e le modalità di coabitazione con il SEBC, Sistema Europe delle Banche Centrali.

27 marzo 2013 11:390 commentiVisualizzazioni: 26

2 euro  L’Eurosistema non può non essere affrontato mettendolo in stretta correlazione con il Sistema europeo delle banche centrali. Il SEBC, in virtù dell’articolo 107 (ex art. 106) del trattato che istituisce la Comunità europea, comprende la Banca centrale europea e le banche centrali nazionali dei 27 Paesi membri dell’Unione europea a prescindere dall’adozione della moneta unica; A prendere parte al processo decisionale ed attuativo della politica monetaria della Banca Centrale Europea, però, sono soltanto i governatori delle banche nazionali dei paesi appartenenti all'”eurozona”. Il cosiddetto eurosistema è infatti contemplato dalla BCE e dalle banche centrali nazionali dei paesi che hanno aderito alla moneta unica; le banche centrali nazionali dei paesi al di fuori della “zona euro” hanno invece la possibilità di condurre una politica monetaria nazionale in piena autonomia.

Coesistenza tra Eurosistema e SEBC

Fino a che che ci saranno Paesi membri dell’Unione europea che non apparterranno all'”area dell’euro” vi sarà l’inevitabile coesistenza tra eurosistema e SEBC. Entrando nel merito, occorre sottolineare che l’eurosistema non era stato contemplato dai trattati poiché, in modo differente da quanto si è poi verificato, si dava per scontata la partecipazione di tutti i paesi dell’Unione europea alla moneta unica. Non è, tuttavia, accaduto ciò.

In base all’articolo 105, paragrafo 1, del trattato che disciplina la Comunità europea, oltre allo scopo principale del mantenimento della stabilità dei prezzi il SEBC ” supporta le politiche economiche generali nella Comunità al fine di contribuire alla realizzazione degli obiettivi della Comunità” agendo “in conformità del principio di un’economia di mercato aperta e in libera concorrenza.