Fondi comuni d’investimento mobiliare

25 marzo 2013 20:370 commentiVisualizzazioni: 19

fondi di investimento chiusiI fondi comuni di investimento mobiliare sono stati introdotti nell’ordinamento attraverso la legge 77/1983, tali fondi, che possono essere di tipo aperto, ma anche chiuso ai sensi dei decreto legislativo 344/1993, costituiscono, come tutti i fondi comuni, un patrimonio comune distinto e separato sia da quello della società di gestione che dai patrimoni dei singoli titolari delle quote di partecipazione.

La società di gestione provvede a investire in titoli di mercato mobiliare (azioni, obbligazioni e titoli di stato) le somme raccolte presso i risparmiatori al fine di ottenere il massimo rendimento compatibilmente con le caratteristiche del fondo, che può essere azionario, obbligazionario o bilanciato a seconda che l’investimento debba essere prevalentemente diretto all’acquisto e alla vendita di azioni od obbligazioni, ovvero sia ripartito equamente fra le due tipologie di titoli.

I titoli acquistati sono di proprietà di tutti i sottoscrittori in proporzione al capitale investito e costituiscono un patrimonio indiviso.