Mercato Italiano Future (MIF)

29 Marzo 2013 17:500 commentsVisualizzazioni: 190

 Il Mercato telematico contempla contratti futures su tassi d’interesse e titoli di stato. Il Mif è stato istituito con decreto del Ministro del Tesoro del 18 febbraio 1992.

Il Mif si avvale dello stesso circuito utilizzato per le negoziazioni dell’MTS.

Primary Dealers

Molte sono le cose da tenere in considerazione quando parliamo de mercato italiano dei future. Per quanto concerne il mercato in questione la liquidità delle transazioni è garantita dai Primary Dealers. Costoro sono gli operatori principali. I Primary Dealers sono abilitati ad operare sia in conto proprio che per conto terzi.

Costoro, dunque, si impegnano a formulare in via continuativa prezzi denaro/lettera ai quali intendono effettuare transazioni sui futures.

Altri operatori sul MIF

Sempre sul medesimo mercato operano anche altri operatori. Si tratta di:

– Brokers: operatori che operano in futures solo per conto terzi;

– Dealers: coloro che operano in futures solo in nome e per conto proprio;

– Locals: operatori che operano in futures solo in nome e per conto proprio, senza esporre quotazioni.