Mercato primario

Il mercato primario è il primo punto di approdo di titoli di nuova emissione, il luogo in cui, in pratica, avviene il primo scambio tra l'emittente dei titoli o delle obbligazioni e il primo investitore.

26 novembre 2012 19:190 commentiVisualizzazioni: 254

Il mercato finanziario primario (per comodità è maggiormente in uso l’espressione mercato primario) accoglie i titoli di nuova emissione che ancora non sono presenti nel mercato secondario, ossia nel mercato in cui i titoli sono comunemente scambiati.

E’, infatti, nel mercato primario che i titoli (che possono essere sia azioni che obbligazioni) vengono quotati per poi entrare a far parte del mercato secondario dive saranno oggetto delle normali contrattazioni. Si tratta di uno strumento finanziario che permette all’emittente dei titoli (società, azienda etc) di raccogliere il capitale prima della quotazione in borsa dei titoli emessi e di ottenere delle risorse economiche attraverso il collocamento dei nuovi titoli emessi (ad esempio in caso di disavanzo di bilancio).

Le aziende e le società che decidono di emettere dei titoli lo possono fare sia in modo indipendente che attraverso degli operatori o degli intermediari.

La funzione principale dell’emissione del collocamento dei titoli nel mercato primario è quella del finanziamento dell’emittente. Sul mercato primario, infatti, la maggior parte dei titoli azionari collocati arriva da un aumento di capitali o da una offerta pubblica iniziale.

Abbiamo parlato di: ,