Monopolio

Il monopolio come assenza di concorrenti. Le caratteristiche salienti di questa particolare tipologia di mercato.

21 novembre 2012 18:560 commentiVisualizzazioni: 30

Il monopolio è una forma di mercato nella quale esiste, per un determinato bene o servizio, un unico venditore che decide, di conseguenza, il prezzo e la distribuzione di quel determinato prodotto.

I monopoli possono venire a crearsi a causa di diversi fattori, i principali sono: difficoltà di reperimento delle materie prime, economie di scala (convenienza nell’avere un solo produttore) e licenze governative (il caso del tabacco).

Caratteristiche del monopolio

Venditore unico: se un bene o un servizio si trova in regime di monopolio vuol dire che per quel determinato bene o servizio esiste un solo venditore, il quale si comporta anche come price maker, ossia decide il prezzo e la disponibilità di prodotto per quel prezzo.

Mancanza di beni e servizi sostitutivi: un prodotto si dice in monopolio quando sul mercato non esiste un prodotto che possa sostituirlo.

Barriere all’entrata: sono i blocchi, di varia natura, che sono messi all’ingresso nel mercato di beni o servizi simili a quello in regime di monopolio.

Tipologie di monopolio

Monopolio legale: si tratta di un monopolio in cui sono le leggi che impediscono l’ingresso sul mercato di prodotti concorrenziali.

Monopolio naturale: situazione che si configura quando la produzione di un determinato bene o servizio è più conveniente se è una sola impresa a produrlo piuttosto che più di una.

Concorrenza monopolistica: si ha quando per lo stesso prodotto (bene o servizio) si ha un elevato numero di produttori e di offerenti, il consumatore ha libero accesso alle informazioni e c’è libertà sia in entrata che in uscita del mercato.

Abbiamo parlato di: ,