Operatività ribassista

Quando parliamo di operatività ribassista?

5 Febbraio 2013 19:240 commentiVisualizzazioni: 19

stime crescita germania al ribassoCi sono due casi in cui si parla di operatività ribassista:

Il titolo scende, risultato in profitto:

Lo short seller cede allo scoperto 1 azione della società “x”: l’azione viene istantaneamente prestata dal fornitore del titolo allo short seller che subito la vende al prezzo sul mercato di 100 euro; dopo di ciò il prezzo dell’azione scende a 80 euro.

Per concludere l’operazione ribassista lo short seller acquista 1 azione della società “x” a 80 euro, cioè a prezzo di mercato, effettuando quindi l’operazione di ricopertura dello scoperto: l’azione acquistata viene istantaneamente ceduta al prestatore per rifonderlo del titolo da lui fornito allo short seller.

Il titolo sale, risultato in perdita:

Lo short seller cede allo scoperto 1 azione della società “x”: l’azione viene istantaneamente prestata dal fornitore del titolo allo short seller che subito la vende al prezzo sul mercato di 100 euro; dopo di ciò il prezzo dell’azione sale a 120 euro. Per concludere l’operazione ribassista lo short seller acquista 1 azione della società “x” a 120 euro, cioè a prezzo di mercato, effettuando quindi l’operazione di ricopertura dello scoperto: l’azione acquistata viene istantaneamente ceduta al prestatore per rifonderlo del titolo da lui fornito allo short seller.