Home Operatività ribassista

    Operatività ribassista

     Ci sono due casi in cui si parla di operatività ribassista:

    Il titolo scende, risultato in profitto:

    Lo short seller cede allo scoperto 1 azione della società “x”: l’azione viene istantaneamente prestata dal fornitore del titolo allo short seller che subito la vende al prezzo sul mercato di 100 euro; dopo di ciò il prezzo dell’azione scende a 80 euro.

    Per concludere l’operazione ribassista lo short seller acquista 1 azione della società “x” a 80 euro, cioè a prezzo di mercato, effettuando quindi l’operazione di ricopertura dello scoperto: l’azione acquistata viene istantaneamente ceduta al prestatore per rifonderlo del titolo da lui fornito allo short seller.

    Il titolo sale, risultato in perdita:

    Lo short seller cede allo scoperto 1 azione della società “x”: l’azione viene istantaneamente prestata dal fornitore del titolo allo short seller che subito la vende al prezzo sul mercato di 100 euro; dopo di ciò il prezzo dell’azione sale a 120 euro. Per concludere l’operazione ribassista lo short seller acquista 1 azione della società “x” a 120 euro, cioè a prezzo di mercato, effettuando quindi l’operazione di ricopertura dello scoperto: l’azione acquistata viene istantaneamente ceduta al prestatore per rifonderlo del titolo da lui fornito allo short seller.

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui