Ordini di borsa

29 marzo 2013 18:190 commentiVisualizzazioni: 32

soldi Cosa si intende per ordine di borsa? Quali sono i protagonisti di questo tipo di operazione? Quando si parla di ordine di borsa si ha a che fare con un investitore e, oltre a ciò, con un intermediario.

Fatta questa premessa è possibile entrare nel vivo della questione. Nel momento in cui conferisce l’ordine, l’investitore deve indicare all’intermediario le condizioni alle quali intenderebbe concludere un’operazione su una certa quantità di titoli di una determinata specie.

Oltre a ciò, l’investitore deve procedere stabilendo anche la durata di validità dell’ordine stesso. La revoca dell’ordine è possibile sino a quando l’intermediario non ne abbia dato inizio l’esecuzione.

L’effettiva esecuzione dell’operazione sarà poi stabilita anche in base alla possibilità di trovare una contropartita alle condizioni fissate dal cliente all’atto del conferimento dell’ordine.

Come si caratterizza l’ordine? Ci sono alcuni elementi che caratterizzano un ordine di borsa: parliamo di

specie dei titoli;

quantità dei titoli (la contrattazione può avere luogo solo per i quantitativi minimi ed i loro multipli);

tipo di operazione e di contratto (deve essere specificato se si intende effettuare un’operazione di acquisto, di vendita o di riporto e se si intende operare per contanti, a termine fermo o a premio).