Portafoglio titoli

15 Febbraio 2013 06:440 commentiVisualizzazioni: 25

obbligazioni  L’investimento in un portafoglio di titoli appare essere alquanto meno rischioso dell’allocazione di un capitale su un’unica categoria di titoli (ovvero solo azioni o solo obbligazioni) se opportunamente diversificati.

Intendiamo dire che che tra le attività finanziarie vi deve essere una correlazione negativa.

Sebbene la statistica avesse già scoperto da tempo la legge inerente, i principali studi in campo finanziario si devono ai Premi Nobel Harry Markowitz, Merton Miller e William Sharpe (1990).

La creazione di un portafoglio trova una sua spiegazione nell’esigenza per l’investitore di operare una diversificazione dei propri investimenti, così da diminuire il più possibile il rischio di subire perdite per effetto della perdita di un singolo titolo.

La denominazione portafoglio si deve all’estensione del significato originario della parola, che indica un contenitore di banconote e documenti personali, a imitazione del vocabolo inglese.