Zero coupon bond

Zero coupon, ovvero senza cedola: titoli obbligazionari che non prevedono il pagamento degli interessi ma che sono investimenti molto sicuri.

19 Dicembre 2012 19:250 commentiVisualizzazioni: 49

Le obbligazioni zero coupon sono dei titoli il cui rendimento si determina come differenza dalla somma che il sottoscrittore riceve alla scadenza dell’obbligazione e la somma che ha pagato per il suo possesso. L’esempio più tipico di una obbligazione zero coupon sono i Bot (Buoni Ordinari del Tesoro).

Il nome zero coupon deriva dal fatto che questo tipo di obbligazioni, quando ancora erano in forma cartacea, dal momento che non prevedono il pagamento degli interessi, non avevano la cedola corrispondente del versamento periodico degli interessi.

Si tratta di obbligazioni che hanno solitamente una durata pari o superiore all’anno che sono collocate attraverso un’asta marginale sul prezzo alla quale partecipano le banche e tutti gli operatori autorizzati.

Esistono diversi tipi di obbligazioni zero coupon, oltre a quello standard sopra descritto, le più importanti sono:

zero coupon convertible bond, cioè un’obbligazione non provvista di cedola ma che può essere convertita in titoli azionari (nei modi e secondo le condizioni previste dal contratto di sottoscrizione);

zero coupon mortgage, ossia un titolo obbligazionario che è collegato ad un prestito, quindi in questo caso si ha anche il pagamento degli interessi sul prestito, ma il pagamento di questi avviene in u’unica soluzione insieme al rimborso del capitale.