Contratto di affitto – Adesione cedolare secca

20 marzo 2013 16:440 commentiVisualizzazioni: 4182

casaContratto di Affitto – Comunicazione di adesione al regime di cedolare secca

Con il presente modulo, ovvero con il modello fac – simile che sarà possibile scaricare da questo post, il locatario può dare al conduttore notizia in merito alla sua volontà di aderire al regime di cedolare secca.

Che cos’è la cedolare secca

A partire dal 2011 tutti i locatari possono decidere di pagare sugli affitti riscossi, in luogo delle normali imposte sui redditi (ovvero Irpef e relative addizionali), e al posto dell’imposta di bollo e di quella di registro, una imposta sostitutiva unica pari al 21% del canone di locazione, che è pari al 19% per i contratti a canone concordato stipulati nelle città ad alta densità abitativa.

Cosa comporta la cedolare secca

L’adesione al regime di cedolare secca comporta per il locatario la rinuncia per tutta la durata della locazione a tutti gli aumenti Istat del canone di affitto e deve essere comunicata per iscritto al conduttore tramite lettera raccomandata.

Per comunicare al conduttore la propria adesione al regime di cedolare secca si può usare la seguente lettera fac-simile.

Scarica il modulo