Modello IVA 74 bis 2013 – Agenzia delle Entrate

30 Dicembre 2013 08:060 commentiVisualizzazioni: 130

IVAChe cos’è il Modello IVA 74 bis 2013 – Agenzia delle Entrate

Il Modello IVA 74 bis 2013 – Agenzia delle Entrate – è il modello ufficiale che deve essere utilizzato dai curatori o dai commissari liquidatori per presentare al Fisco la dichiarazione ai fini Iva relativa alle operazioni effettuate nella frazione dell’anno precedente alla dichiarazione di fallimento o di liquidazione coatta amministrativa relativa.

Il Modello IVA 74 bis 2013 – Agenzia delle Entrate –  serve infatti ad informare l’Agenzia delle Entrate in merito alla posizione debitoria o creditoria ai fini IVA alla data di fallimento.

I dati contabili inseriti nella dichiarazione devono riferirsi alle operazioni effettuate nella parte dell’anno anteriore alla dichiarazione di fallimento o alla dichiarazione di liquidazione coatta amministrativa.

Quando presentare il Modello IVA 74 bis 2013 – Agenzia delle Entrate

Il Modello IVA 74 bis 2013 – Agenzia delle Entrate – deve essere di norma presentato dai curatori o dai commissari liquidatori entro quattro mesi dalla data di nomina.

Nel caso in cui il giorno previsto cada in un giornata festiva è consentito lo slittamento al giorno lavorativo successivo.

Come presentare il Modello IVA 74 bis 2013 – Agenzia delle Entrate

Il Modello IVA 74 bis 2013 – Agenzia delle Entrate – deve essere di norma presentato dai curatori o dai commissari liquidatori esclusivamente per via telematica seguendo le seguenti modalità:

  • per via diretta
  • tramite intermediari abilitati all’utilizzo di Entratel – come liberi professionisti, associazioni di categoria, CAF.

Il curatore ha l’obbligo di conservare una copia della dichiarazione.

Da questo post potrete quindi scaricare un modello fac simile per redigere o per compilare il Modello IVA 74 bis 2013 – Agenzia delle Entrate. 

Scarica il modulo