Bitcoin in Italia: quali regole

Ecco quali sono le operazioni che è possibile compiere in Italia con i Bitcoin, le più famose e quotate monete virtuali attualmente in circolazione.

17 Febbraio 2014 20:510 commentiVisualizzazioni: 135

 Una delle più famose monete virtuali o criptovalute oggi in circolazione nel mondo online sono i Bitcoin, che sono anche state le prime monete di questo genere ad essere introdotte tra il 2008 e il 2009. I Bitcoin, tuttavia, nel giro di pochi anni, hanno avuto una rapida diffusione, che ha portato il loro valore ad aumentare e le loro funzioni a ad estendersi.

Bitcoin: come funziona e cosa sono

I Bitcoin, infatti, oggi, non solo più solo utilizzati per effettuare transazioni online, come in principio, ma anche come mezzo di pagamento nel mondo fisico, dove vengono scambiate a fronte di beni e servizi. I Bitcoin hanno vissuto nel corso del 2013 un vero e proprio boom da questo punto di vista che li ha fatti approdare anche in Italia.

Bitcoin Boom, la nuova moneta di internet

Quali sono dunque le regole che valgono oggi in Italia per l’utilizzo dei Bitcoin? Che cosa è possibile fare con queste criptovalute e come è possibile utilizzarle?

Bitcoin in Italia: quali regole

Come la maggior parte delle criptovalute, anche i Bitcoin in Italia possono essere soggetti alle seguenti attività. E’ possibile infatti:

  • coniare – in gergo minare, dal termine inglese mining – Bitcoin con il proprio pc
  • comprare Bitcoin – come forma di investimento futuro, bene rifugio o altro, a fronte di un pagamento in denaro
  • vendere Bitcoin – sempre come forma di investimento, attraverso il trading online
  • acquistare beni e servizi – nel mondo reale e virtuale – con i Bitcoin.

I Bitcoin, quindi, possono essere usati al pari delle valute fisiche in Italia sia come mezzo di scambio sia come forma di investimento e possono essere soggetti a tutte le attività del trading online su apposite piattaforme. Con il passare del tempo, si può immaginare, il mercato italiano dei Bitcoin diventerà sempre più diffuso.

Abbiamo parlato di: ,