A seguito della pubblicazione degli stress test da parte della Banca centrale europea, il mercato obbligazionario è apparso in tensione in relazione ai titoli governativi europei durante tutta la sorsa settimana.

Nel nostro Paese, il rendimento dei BTP è ancora condizionato dal sistema bancario. Inutile negare che Mps e Carige, i due istituti ‘bocciati’ dall’Eurotower che ora dovranno presentare il proprio capital plan, sono due vere e proprie spine nel fianco.

Per quanto concerne l’istituto di Rocca Salimbeni, in programma potrebbe esserci un altro aumento di capitale per 2,11 miliardi che sarà garantito dalle altre banche, a seguito di quello estivo (‘bruciato’ dall’andamento in Borsa).

Per queste motivazioni, il differenziale italiano è tornato ad allargarsi verso 160 bp, ma soprattutto a far registrare un vero e proprio gap di 125 bp nei confronti dei pari spagnoli il cui decennale rende attualmente il 2,07%.

Il mercato è tuttavia cauto anche in virtù della attesa relativa all’importante meeting di giovedì della Banca centrale europea. I driver principali per il mercato obbligazionario europeo e statunitensi arriveranno, infatti, solo nella seconda parte della settimana con il meeting della BCE che dovrebbe fornire indicazioni importanti ai fini dell’attuazione del quantitative easing.

Aspettando la riunione, gli spread periferici dovrebbero seguire un trend contrastante nei prossimi giorni. Gli analisti non si aspettano alcuna mossa espansiva da parte dell’Eurotower e dichiarano che la mancanza di azioni potrebbe essere interpretata come una delusione per i titoli dei Paesi periferici.

Quanto alla periferia, sono molti gli strategist convinti che le aste imminenti della Spagna peseranno sui Bonos a 3 e 10 anni:

Dopo essersi allargato, lo spread con i BTP ha ritracciato nell’ultima settimana, restringendosi da 41 pb a 26 pb sul decennale. Ci sarà ulteriore spazio per nuovi cali, anche se il movimento si indebolirà quando il differenziale entrerà nel range 15-20 pb.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui