Home News Italia Le conseguenze del vertice Opec per la Russia

Le conseguenze del vertice Opec per la Russia

La mancata diminuzione dei livelli di produzione giunta al termine della riunione dell’OPEC (Organization of the Petroleum Exporting Countries) a Vienna ha aggiunto pressioni ribassiste alle quotazioni del petrolio, già gravemente penalizzate durante gli ultimi mesi a causa del forte apprezzamento del dollaro statunitense e dell’eccessivo squilibrio che si è venuto a formare tra domanda e offerta a seguito dello sviluppo dello della nuova tecnologia di estrazione statunitense, lo Shale Oil.

I prezzi del WTI e del Brent hanno aggiornato i nuovi minimi che non si rilevavano da metà del 2010, rispettivamente a 67,75 dollari/barile e a 71,14 dollari/barile. Tali movimenti hanno condizionato molti asset a livello globale, nello specifico quelli dei Paesi strettamente dipendenti dal petrolio, quali ad esempio la Russia, i cui proventi in campo energetico gravano per quasi il 20% del Pil. Il Paese, il cui destino è stato già seriamente compromesso dalle sanzioni imposte dalla Ue e dagli Usa in scia alle vicende legate all’Ucraina, è tornato così nuovamente sotto pressione.

Affermano gli esperti:

La stretta dipendenza della Russia dalle fonti energetiche sta creando non pochi problemi al paese, che non riesce più ad attrarre investitori esteri per i crescenti dubbi sulla tenuta economica. Questa incertezza si è trasmessa negli ultimi giorni sul mercato valutario e su quello obbligazionario. I timori di un deciso deterioramento dell’outlook del Paese hanno alimentato una serie di vendite massicce sui bond russi, con il rendimento sul titolo a 10 anni che è tornato sopra la soglia del 10,50%, un livello che non vedeva da settembre 2009. Ma i movimenti più sensibili si sono avuti sul mercato valutario, dove questa mattina il rublo è tornato ad aggiornare i minimi storici sia verso euro che verso dollaro. Il cambio Eur/Rub si è fermato a un soffio da 62 (61,97), mentre il cross Usd/Rub a 49,75.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui