ICE

Istituto nazionale per il commercio estero. Ha il compito di sviluppare, facilitare e promuovere i rapporti economici e commerciali tra Italia e estero.

18 febbraio 2013 12:560 commentiVisualizzazioni: 49

ICEL’ICE è l’Istituto nazionale per il commercio estero. Si tratta di un ente pubblico con il compito di sviluppare, facilitare e promuovere i rapporti economici e commerciali dell’Italia con le nazioni estere, con particolare predilezione data alle esigenze delle piccole e medie imprese, ai loro consorzi e ai raggruppamenti.

Nascita

L’ICE venne fondato nell’anno 1926 con il Regio Decreto n. 800. Inizialmente, al tempo della sua fondazione, prendeva il nome di INE (sigla che sta per Istituto Nazionale per le Esportazioni) ed aveva il compito prioritario di “promuovere lo sviluppo delle esportazioni dei prodotti del suolo e dell’industria italiana”.

Cambiamenti

Undici anni dopo, quando siamo nel 1935, l’Istituto guadagna sempre più competenze specifiche anche nel campo delle importazioni e modifica la sua denominazione in “Istituto nazionale per gli Scambi con l’Estero”. Successivamente, dopo dieci anni e dunque nel 1945, assume la denominazione ICE – Istituto nazionale per il Commercio Estero.

Nel luglio 2011 l’ICE viene eliminto e poco dopo la sua soppressione, nel dicembre 2011, viene rifondato con la denominazione “ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane”.

2013

Passano circa 12 mesi di gestione transitoria e dal 1 gennaio 2013 la nuova Agenzie ICE diviene attiva a sostegno delle esportazioni e degli investimenti italiani nel mondo e per agevolare gli investimenti esteri in Italia.