I Millenials, ossia i ragazzi nati a partire dal 1 gennaio 2000, sono i principali fruitori delle moderne forme di pagamento, che stanno sostituendo quelle collegate alle banche intese come luoghi fisici. Il mobile banking, dunque, sta rimpiazzando le lunghe code in fila allo sportello, i bonifici online quelli cartacei; le carte di debito e credito sono ormai gli strumenti di pagamento più utilizzati dai ragazzi, non solo in Italia ma in tutto il mondo. Una ricerca condotta negli Stati Uniti ha scoperto che 7 ragazzi su 10 preferiscono pagare con la carta di credito: acquistano principalmente viaggi, indumenti e prodotti tecnologici. In questo articolo, scritto in collaborazione con il portale e-risparmio.it, si scoprirà perché i giovani hanno detto di no alle banche e preferiscono invece le carte di credito e le carte conto.

Le banche si stanno adeguando alle nuove tecnologie, consapevoli che sono proprio i giovani i maggiori fruitori dei nuovi servizi di internet banking, delle carte contactless e dei bonifici online. Le operazioni di acquisto sono sempre più veloci, sicure; tutto avviene tutto in tempo reale. Oggi è impensabile che un giovane si metta in fila in banca per effettuare un bonifico oppure che vada a ritirare contante allo sportello.

È diventato anche meno frequente prelevare dagli ATM, perché il futuro della moneta non è fisico. In un futuro prossimo le banconote potrebbero sparire definitivamente ed essere sostituite da moneta virtuale, che si sposta in via telematica. Le carte di credito, per esempio, permettono di acquistare vestiti, pagare il conto in pizzeria, noleggiare un’auto in vacanza.

Cos’è tecnicamente una carta di credito

Si tratta di una tessera provvista di microchip e banda magnetica, grazie alla quale è possibile effettuare transazioni, ossia pagamenti, telematicamente. Sulla parte anteriore della carta sono indicate le generalità del titolare, il numero identificativo della tessera e la data di scadenza; nella parte posteriore ci sono informazioni fondamentali: il CVV2, acronimo di Card Verification Value, oppure il CVC2, che sta per Card Validation Code; sono i codici di controllo che servono a garantire la sicurezza dell’operazione, quando si usa la carta di credito online. È la banca presso cui si ha il conto corrente che rilascia la carta di credito, che il più delle volte è collegata a circuiti internazionali come American Express, Mastercard e Visa.

Perché i giovani preferiscono la carta di credito

La rivoluzione che sta cambiando le nostre abitudini è strettamente collegata con la generazione Z, quella nata tra il 1995 e il 2010; i ragazzi nati in questi anni sono stati definiti come la “iGen”, la generazione che ha una percezione del denaro diversa da quella dei loro genitori. Hanno una relazione con il denaro differente da quella tradizionale, con lati positivi e negativi.

Ma perché la generazione Z preferisce le carte di credito alle banche?

Innanzitutto è necessario dire che quasi tutti i giovani maggiorenni, se hanno un conto in banca, utilizzano l’home banking; la maggior parte di loro possiede una carta di credito o una carta prepagata. Molti ragazzi usufruiscono anche dei servizi finanziari, effettuano cioè operazioni di trading, ossia comprano e vendono online; il motivo di questa scelta è il risparmio: la stessa operazione costa molto meno perché non sono previste spese di commissione, in quanto l’utente effettua le stesse operazioni che il commesso della banca svolgere abitualmente per lavoro, dietro lo sportello.

Inoltre un giovane su due rateizza le spese con una carta di credito.
Uno studio effettuato di recente ha evidenziato che la carta più utilizzata dagli under 35 è la carta di credito a saldo; si tratta della metà del campione che è stato sottoposto a intervista; la scelta è indirizzata dai vantaggi che una carta di credito a saldo offre agli utenti giovani. Tale prodotto è destinato a superare la carta prepagata nelle preferenze dei giovani utenti italiani.

Vantaggi delle carte di credito

Perché le carte di credito sono ricercate dai giovani? Perché offrono molte possibilità. Permettono di acquistare prodotti ed effettuare pagamenti anche in periodi in cui manca la liquidità necessaria; queste carte infatti consentono di usufruire di un credito, da cui deriva la denominazione della carta; infatti, l’addebito sul conto corrente, della cifra pagata per la transazione, viene posticipato. In più la carta di credito è uno strumento sicuro, perché in caso di clonazione, furto, smarrimento o truffa ad opera dei malfattori, è possibile bloccarla senza incorrere in indebite perdite di denaro e sostituirla senza alcun problema.

I giovani amano viaggiare e avere in tasca uno strumento finanziario che permetta loro di pagare un pranzo, un hotel o un’auto a noleggio, senza andare in giro con molto denaro contante: è una comodità a cui è difficile rinunciare.
Quasi tutte le carte di credito sono spendibili all’interno dei più importanti circuiti internazionali, per cui è sempre possibile effettuare transazioni in ogni occasione. Per noleggiare un’auto è indispensabile avere una carta di credito; inoltre consentirà l’opzione di un’assicurazione aggiuntiva, per coprire eventuali danni provocati alla vettura in caso d’incidente.

In più, proprio come per le prepagate, le carte di credito possono essere ricaricate a distanza; nel caso in cui il giovane sia all’estero, per esempio, i genitori possono intervenire per far confluire denaro sulla carta, nell’emergenza.
Una carta di credito presuppone la titolarità di un conto corrente online, consentendo di avere traccia di tutte le operazioni effettuate, anche dopo molto tempo.

Le carte di credito scelte dai giovani

Le carte di credito non sono tutte uguali; in molti casi conviene approfittare delle offerte promozionali delle banche, che invogliano così i clienti ad aprire un conto corrente presso di loro. I giovani, che le utilizzano principalmente per acquistare su internet e viaggiare, solitamente optano per quelle che hanno bassi costi di prelievo all’estero. Inoltre è meglio optare per tetti di spesa massimi, per poter fronteggiare acquisti di biglietti aerei effettuati all’ultimo momento.
Molto gettonata è la carta di credito che si auto-ricarica mensilmente, prelevando in autonomia il denaro stabilito, direttamente dal conto corrente. Questa opzione permette di non trovarsi inavvertitamente in rosso.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui