Nell’ultimo periodo l’Agenzia delle Entrate ha emanato una serie di circolari che hanno chiarito alcuni punti della normativa prevista in caso di affitto e contratti di locazione. Grazie a tali chiarimenti, quindi, ci sono state alcune modifiche delle norme che ora possono essere utilizzate dai contribuenti a proprio vantaggio in caso di necessità. 

La cedolare secca sarà applicabile anche agli affitti delle case delle vacanze

Le norme emanate più di recente riguardano ad esempio le modalità attraverso cui sarà possibile effettuare il pagamento del canone di locazione. L’Agenzia delle Entrate ha infatti precisato che il canone di affitto oltre che attraverso un normale bonifico, potrà essere pagato anche per mezzo di una ricarica sulla carta di credito del locatore, da parte di tutti coloro che non vogliono utilizzare i contanti.

Detrazioni fiscali per l’affitto nella dichiarazione dei redditi 2014

In questo modo il pagamento elettronico risulterà regolare dal punto di vista giuridico, ma sarà al tempo stesso anche dal punto di vista fiscale perché l’inquilino potrà richiedere le eventuali detrazioni spettanti in sede di dichiarazione dei redditi. Per fare questo, tuttavia, ci sarà sempre la necessità di conservare le relative ricevute.

Una seconda novità del periodo riguarda però anche la possibilità di accedere a deduzioni e detrazioni in merito all’affitto. Quest’anno, infatti, a differenza dello scorso, l’Agenzia delle Entrate ha dichiarato legittimo il cumulo di deduzioni e detrazioni in merito all’affitto, nel caso in cui un contribuente dia in comodato la prima casa ad un parente e richieda le detrazioni spettanti per l’alloggio richiesto in affitto. In questo caso la rendita della casa in comodato potrà essere dedotta dal reddito principale e si potranno ricevere le detrazioni per l’appartamento in affitto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui