Tiscali, continua la ristrutturazione del gruppo

Home > Investimenti > Azioni > Tiscali, continua la ristrutturazione del gruppo

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali, riunitosi in data 9 giugno 2014 per l’approvazione del progetto di bilancio di esercizio 2013, ha preso atto dei positivi riscontri, seppur condizionati e non vincolanti, ricevuti da una maggioranza di senior lenders pari a circa l’84% del loan relativamente alla proposta operazione di ristrutturazione dell’indebitamento finanziario senior derivante dal Group Facilities Agreement sottoscritto in data 2 luglio 2009 (il GFA),spiega Fta On line, approvandone i contenuti, e ha rinviato l’approvazione del suddetto progetto di bilancio a prossima riunione consiliare che sarà tenuta in data 13 giugno 2014, al fine di consentire il completamento della relativa documentazione, anche in funzione delle valutazioni relative all’implementazione della summenzionata operazione e al processo negoziale ancora in corso in difetto dell’unanimità dei consensi dei senior lender.

Poste, dalla quotazione in Borsa il Mef spera di incassare 4 miliardi

A tali fini il Consiglio di Amministrazione ha dato mandato al Presidente e Amministratore Delegato di porre in essere tutte le necessarie iniziative, ivi incluso l’eventuale ricorso all’istituto di diritto inglese denominato Scheme of Arrangement previsto dal Companies Act 2006.

Nikkei non cambia l’impostazione di fondo per la Borsa Giapponese

Questo permetterebbe di dar corso alla ristrutturazione dell’indebitamento derivante dal GFA con il voto favorevole di una maggioranza qualificata pari ad almeno il 75% per valore e alla maggioranza per teste dei creditori presenti e votanti nell’ambito del relativo procedimento da avviarsi presso la competente corte inglese. In pegno a Intesa SanPaolo il 15% del capitale Tiscali. L’istituto di credito, tra i principali creditori della società, ha negoziato la ristrutturazione del debito. La quota di azioni che fa capo a Soru ammonta al 17,8% del capitale dell’Isp sardo.

 

 

 

Lascia un commento