Torna in campo il Mutuo Variabile di BNL

Home > Finanza Personale > Mutui > Torna in campo il Mutuo Variabile di BNL

Se avete fiducia negli intermediari online come Mutuisupermarket e se sbirciate tra le loro offerte per capire la tendenza del mercato, sapete sicuramente che in questi ultimi giorni sta spopolando tra i “migliori prodotti”, il Mutuo a tasso variabile di BNL.

Un mutuo classico, quello proposto dalla Banca Nazionale del Lavoro che fa i conti con la simulazione classica: la richiesta di un importo di 140.000 euro da rimborsare in 20 anni. La rata che Mutuisupermarket elabora è di 773,43 euro.

Il TAEG finale è del 3,19 per cento e comprende il costo del mutuo, vale a dire il tasso d’interesse, le spese iniziali, quelle ricorrenti e la famosa imposta sostitutiva.

Il tasso, tanto per capire meglio quanto costa questo prodotto, è del 2,96 per cento ed è dato dalla somma tra l’Euribor ad un mese pari allo 0,11 per cento e lo spread del mutuo di 2,85 punti percentuali.

Il mutuatario che decida di rivolgersi a questo istituto di credito deve poi tener conto delle spese iniziali di istruttoria e perizia pari a 1500 euro circa, le spese ricorrenti relative all’assicurazione obbligatoria scoppio e incendio, e l’imposta sostitutiva di 350 euro.

Questo mutuo è riservato a chi ha intenzione di chiedere alla banca un importo minimo di 50.000 euro fino ad un massimo di 250.000, tenuto conto che non si finanzia più del 70 per cento del valore dell’immobile.

Lascia un commento