Unico 2013: qualche novità dalla bozza

Home > Fisco > Normativa Fiscale > Unico 2013: qualche novità dalla bozza

L’Agenzia delle Entrate sta pubblicando in bozza tutti i modelli di dichiarazione dei redditi per consentire ai contribuenti che gestiscono autonomamente la propria contabilità, nonché agli intermediari abilitati, di capire le novità in materia di normativa fiscale e tributaria.

Abbiamo già visto le bozze del modello 730, del modello 770 ordinario e semplificato, del modello IRAP e del modello Unico per gli enti non commerciali. Adesso parliamo dell’Unico per le società di persone e per le società di capitali.

Le maggiori novità riguardano un quadro particolare della dichiarazione, l’RU. Anche se il primo elemento da prendere in considerazione è che ci sarà un parte riservata per indicare le situazioni in cui si disapplica la disciplina delle società di comodo o quella in cui la società è in perdita sistemica.

Unico 2013 SP. I contribuenti che presentano questa dichiarazione e la svincolano dall’IVA, possono inserire nel quadro RX, nella sezione III tutti i dati relativi all’imposta dovuta o a credito e l’eventuale IVA di cui si chiede il rimborso.

Per la detrazione delle spese sostenute e finalizzate al recupero del patrimonio edilizio occorre usare il quadro RP e si possono notare subito maggiori sconti, si è passati al 50 per cento dal 36% dello sconto dell’anno scorso.

Lascia un commento