Quando si va alla ricerca di un’assicurazione si fa sempre riferimento al web quale depositario di tutte le risposte più adeguate alle esigenze di risparmio. Purtroppo online ci sono degli intermediari molto interessanti con una reputazione fantastica quali possono esserlo MutuiOnline e PrestitiSupermarket per i loro settori di riferimento, ma ci sono anche tante false proposte.

Un interessante articolo di Primonumero.it porta all’evidenza dei lettori questo problema.

La rivista spiega che nell’ultimo periodo c’è stato un incremento molto importante delle tariffe assicurative a causa dei veicoli in circolazione e molti, per risparmiare, sono disposti a tutto anche a rivolgersi a concessionarie che poi si rivelano inesistenti.

Come difendersi dalle truffe in questo caso? Usando le indicazioni dell’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni che fornisce l’elenco delle sigle assicurative tarocche.

Chi ha stipulato un contratto con loro, al momento dell’incidente, risulterà dunque privo di assicurazione e potrebbe, tra l’altro unire al danno dell’incidente anche la beffa della multa pecuniaria.

L’istituto di vigilanza per le assicurazioni propone l’elenco delle compagnie non abilitate, quello delle compagnie che usano un nome di fantasia, quelle che non sono abilitate ma fanno parte di un gruppo che invece può offrire i servizi indicati.

Quando si corre dunque alla ricerca affannosa di un’assicurazione si presta sempre importanza al web quale depositario di tutte le risposte più adeguate alle esigenze di risparmio. Purtroppo online ci sono degli intermediari molto interessanti con una reputazione fantastica quali possono esserlo MutuiOnline e PrestitiSupermarket per i loro settori di riferimento, ma ci sono anche tante false proposte.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui