Home News Come si comporta l’Europa con il vaccino AstraZeneca: piano aggiornato al 9...

Come si comporta l’Europa con il vaccino AstraZeneca: piano aggiornato al 9 aprile

Il vaccino AstraZeneca continua a tenere banco in questi giorni. Non solo in Italia, come si potrà notare con l’approfondimento di oggi 9 aprile, ma anche in giro per l’Europa. La Spagna e l’Italia si sono mosse per limitare l’uso del vaccino Oxford / AstraZeneca alle persone di età superiore ai 60 anni, in turni che complicheranno gli sforzi dei paesi per intensificare i loro programmi di vaccinazione.

Vaccino AstraZeneca

Il quadro sul vaccino AstraZeneca in Italia e nel resto d’Europa

Le decisioni di Madrid e Roma mercoledì sera sono arrivate dopo che l’Agenzia europea per i medicinali aveva dichiarato all’inizio della giornata che c’era un legame tra coaguli di sangue molto rari nel cervello ed il vaccino AstraZeneca.

Sebbene l’EMA, il regolatore dei prodotti farmaceutici dell’UE, non abbia modificato la sua guida per chi dovrebbe assumere il vaccino, ha osservato che “finora, la maggior parte dei casi segnalati [di coaguli di sangue] si sono verificati in donne di età inferiore a 60 anni entro due settimane di vaccinazione ”.

Mercoledì il Belgio ha limitato separatamente il vaccino AstraZeneca a coloro di età pari o superiore a 56 anni per un minimo di quattro settimane. L’Australia si è mossa giovedì per limitare l’ulteriore utilizzo del colpo in quelli di età inferiore ai 50 anni, con Canberra che ha affermato che dovrebbe essere utilizzata l’inoculazione BioNTech / Pfizer.

Anche la Francia e la Germania avevano precedentemente limitato l’uso dello sparo rispettivamente agli over-55 e agli over-60, confidando che altri vaccini, come quello di BioNTech / Pfizer e una nuova inoculazione one-shot di Johnson & Johnson, saranno sufficiente per colmare il ritardo nel programma di vaccinazione dell’UE.

Il Regno Unito, che è molto più avanti rispetto all’UE nell’introduzione del vaccino, mercoledì ha cambiato bruscamente la sua guida sul vaccino AstraZeneca, raccomandando che alle persone di età compresa tra i 18 ei 29 anni vengano offerti jab alternativi. Svezia e Finlandia ne consentono l’uso solo agli over 65, mentre Danimarca e Norvegia ne hanno sospeso l’uso almeno fino alla prossima settimana.

La decisione della Spagna di utilizzare il vaccino AstraZeneca solo per gli over 60 inverte la politica del paese di poche settimane fa – fino al mese scorso ha vietato l’uso del jab per gli over 55. Dettaglio, questo, che potrebbe rendere più complicato il raggiungimento dell’obiettivo della Spagna – annunciato martedì dal primo ministro Pedro Sánchez – di vaccinare il 70% della popolazione, 33 milioni di persone, entro la fine di agosto. Staremo a vedere quali saranno le prossime decisioni sul vaccino AstraZeneca.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui