C’è grande fibrillazione nel mercato del forex, in attesa della consueta reportistica sulla riunione della Federal Reserve

EurUsd: il mercato forex continua a sentire le resistenze passanti tra 1.29 ¾ e 1.2990, dove passano i punti statici precedenti (ben individuabili su un time frame a 4 ore). Qui è possibile valutare eventuali acquisti di dollaro, tenendo conto che ripartenze oltre 1.3015 possono rappresentare dei tentativi di estensione verso 1.3060 (con 1.30 ¼ a fare da scoglio).

UsdJpy: continua la salita di UsdJpy, con l’area passante tra 16.50 e 106.75 a fare da potenziale supporto per i prezzi nel forex, che si stanno mantenendo anche sopra la media a 21 a 4 ore, spiega FXMC. In caso di raggiungimento dei massimi con uno stocastico a 4 ore lontano dall’ipercomprato è possibile valutare estensioni verso area 107.60 ed eventualmente 107.85, con l’idea di stoppare eventuali posizioni lunghe in caso di ritorni sotto i punti di rottura ed eventualmente valutare dei giri corti del mercato sotto area 106.35, con potenziali estensioni verso 106 figura e 105.70 (punti statici precedenti).

La Federal Reserve Usa potrebbe rialzare i tassi prima del previsto

EurJpy: il cross si mantiene sopra la media a 21 a 4 ore e nel caso in cui non si dovesse riuscire a compiere nuovi massimi, con i prezzi in storno diretto sotto 138.45, potrebbe essere possibile valutare dei tentativi di raggiungimento di area 138.25, dove comincia un’area di attrazione che si estende fino a 137 ¾, all’interno della quale i prezzi potrebbero fermarsi da un momento all’altro. In caso di tenuta dei primi supporti passanti per 138.50 è possibile valutare rimbalzi verso gli ultimi massimi segnati dal mercato, con la possibilità di valutare estensioni verso 139.45 in caso di raggiungimento dei massimi con stocastico lontano dall’ipercomprato

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui