Asset Allocation

Può essere strategica, tattica, dinamica.

31 gennaio 2013 16:470 commentiVisualizzazioni: 414

asset locationL’asset allocation altro non è che la distribuzione dei fondi disponibili tra le varie attività di investimento (asset class). Ogni portafoglio combina le diverse asset class.

Possiamo declinare l’Asset Allocation su tre livelli:

strategica: è lo specchio della ripartizione degli investimenti tra le opportunità alternative secondo un orizzonte temporale di medio/lungo periodo.

tattica: viene definita così l’allocazione (dotata di un orizzonte temporale breve) che considera la situazione di mercato contingente e che dunque è adatta di conseguenza gli investimenti.

Se precedentemente è stata definita un’allocazione strategica, la tattica cambia in maniera temporanea la composizione del portafoglio per sfruttare trend di mercato.

Occorre comunque che sussista una coerenza fra strategia e tattica.

dinamica: l’asset allocation si configura con una dinamica alquanto sensibile nei confronti della situazione contingente dei mercati: l’asset allocation potrebbe cambiare notevolmente e celermente qualora i mercati registrino brusche variazioni.

L’asset allocation per l’investitore: vi è un processo mediante il quale l’investitore genera la sua asset allocation. Le sue fasi sono le seguenti:

identificazione degli obiettivi (nel senso di rischio/rendimento) da acquisire entro un determinato orizzonte temporale

identificazione delle necessità (stimate o certe) in base al loro orizzonte temporale

stima delle prospettive delle diverse asset class (in termini di rischi/rendimento attesi e delle loro relazioni)

definizione di un’asset allocation ottimale ottenuta mediante la massimizzazione/minimizzazione di una funzione obiettivo, secondo un risultato finanziario derivante dall’investimento aleatorio e vincolato finanziariamente (ad es. gli importi investiti devono essere positivi, la loro somma non può eccedere il capitale iniziale, ecc.)

definizione della frequenza di ribilanciamento (frequenza in occasione della quale i pesi dei singoli investimenti vanno riportati all’origine).