Le Banche Centrali continuerano con le politiche accomodanti

Home > Investimenti > Le Banche Centrali continuerano con le politiche accomodanti

 Secondo lo studio di Allianz Global Investor le Banche Centrali di Stati Uniti, Gran Bretagna, Giappone e quella Europea, continuaeranno a perseguire politiche monetarie accomodanti.

>Quali orari sono i migliori per investire nel forex?

E questo si legge sul report avrà “implicazioni per gli investitori sono importanti. Per facilitare il necessario processo di deleveraging, le banche centrali di Stati Uniti, Regno Unito, Unione Monetaria Europea e Giappone prevedibilmente proseguiranno con una politica monetaria estremamente accomodante. Le banche centrali resteranno volontariamente dietro alla curva. Questo approccio accomodante non impedirà ai rendimenti a lungo termine di salire, ma limiterà il potenziale di rialzo. D’altra parte la politica della banca centrale conferma la nostra convinzione che è meglio investire nei mercati obbligazionari che offrono un rendimento più alto rispetto ai titoli sovrani di alta qualità. In particolare, preferiamo il mercato del credito tra cui obbligazioni High Yield e dei mercati emergenti, a prescindere dalle considerazioni tattiche”.

>Perché conviene investire nelle obbligazioni dei mercati emergenti?

Come reagiranno i mercati azionari? Il report spiega che ” Il deleveraging del settore pubblico e privato non implica necessariamente prospettive negative per i mercati azionari. Al contrario. Prendiamo per esempio l’indice S&P 500. Negli ultimi 100 anni, i rendimenti a lungo termine al netto dell’inflazione sono collegati solo marginalmente agli indicatori del debito dell’economia nel suo complesso. Ciò implica che ci sono altri fattori alla base dei rendimenti azionari a lungo termine, in particolare le valutazioni e le prospettive di crescita a medio termine”. Il report conclude facendo una previsione ” Nei prossimi anni ci aspettiamo rendimenti azionari robusti, anche se il deleveraging del settore privato proseguirà ancora per molto tempo”.

Lascia un commento