Due sono le misure principali del pacchetto fiscale. La prima concerne la liberalizzazione del wi-fi. La legge dell’esecutivo prevede che la registrazione della traccia delle sessioni, qualora non venga associata all’identità dell’utilizzatore, non rientra tra i dati personali e non richiederà più alcun adempimento giuridico.

In ambito sanitario arriva l’anticipazione entro fine 2014 dell’applicazione in tutta Italia del fascicolo sanitario elettronico.

Al fine di rilanciare la nautica da diporto spunta anche un taglio all’imposta sul lusso inserita dal precedente esecutivo di governo guidato da Mario Monti. Non pagheranno più la tassa di stazionamento le imbarcazioni che arrivano a 14 metri, mentre si riduce a 870 euro quella pagata per imbarcazioni da 14 a 17 metri e a 1.300 euro quella dovuta su unità che vanno da 14,01 a 20 metri. Tra le novità fiscali contempliamo anche l’abrogazione della responsabilità solidale negli appalti e del 770 mensile.

Il piatto forte del menu – pacchetto fiscale riguarda comunque la limitazione dei poteri in mano ad Equitalia. Ecco quali sono:

– il debito iscritto a ruolo in caso di difficoltà del contribuente potrà essere rateizzato fino a 10 anni (le rate passano da 72 a 120);

– dal 30 settembre sparirà l’aggio. Esso oggi può arrivare fino all’8% della cartella. Dal 30 settembre, dunque, saranno dovuti soltanto i costi fissi con i relativi interessi;

– Se la prima casa non è di lusso non sarà più soggetta a espropriazione.

Istruzione

Buone notizie arrivano anche dal Ministero dell’Istruzione. Sono pronti 300 milioni in tre anni per completare gli interventi di edilizia scolastica sottoscritti con gli enti locali. Nel frattempo giungono anche le borse di mobilità per gli studenti universitari capaci e meritevoli che intendano iscriversi a corsi di laurea in regioni diverse da quella di residenza. Lo sblocco del turn over per università ed enti di ricerca sale dal 20 al 50% nel 2014, per immettere risorse umane e ricercatori negli atenei.

Pacchetto fiscale: ecco le misure principali

Pacchetto fiscale e imprese: gli aiuti ai cantieri senza fondi

Pacchetto fiscale e imprese: accesso al credito agevolato per le Pmi

Pacchetto fiscale e imprese: finanziamenti e contributi agevolati alle imprese

Pacchetto fiscale e imprese: riduzione della soglia per l’accesso al credito d’imposta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui