Rimborsi fiscali su conto corrente, modelli e comunicazione IBAN

Rimborsi fiscali più veloci e direttamente sul conto corrente: i modelli da compilare e le modalità di comunicazione dell'IBAN.

25 Marzo 2014 17:220 commentiVisualizzazioni: 159

soldi Con un comunicato stampa diramato in data 21 marzo 2014 l’Agenzia delle Entrate ha riferito che le imprese e i cittadini potranno ricevere i rimborsi fiscali in modo più facile e veloce, e senza alcun aggravio di spesa, attraverso accredito postale o bancario.

Per ricevere i rimborsi sul conto corrente è necessario, però, comunicare all’Agenzia il proprio codice Iban e compilare un apposito modello. Di seguito tutte le informazioni necessarie.

► 13,5 miliardi di rimborsi dall’Agenzia delle Entrate

Come comunicare l’IBAN all’Agenzia delle Entrate

Sarà l’Agenzia delle Entrate stessa a mandare una missiva alle imprese (all’indirizzo che queste hanno comunicato sul Registro delle Imprese) per comunicare la possibilità di ricevere i rimborsi fiscali direttamente sul conto corrente bancario o postale. Una volta ricevuta la lettera, le imprese avranno due modi per comunicare all’Agenzia il proprio Iban:

  • sul sito dell’Agenzia in caso di utenti già registrati, accedendo ai servizi on line attraverso il proprio Pin;
  • di persona ad uno degli sportelli dell’Agenzia delle Entrate presenti sul territorio italiano, in questo caso, però, è necessario presentare anche il modello per la comunicazione dell’Iban.

► Rimborsi Iva, priorità per le aziende più virtuose

I modelli per la comunicazione del codice Iban

Anche se il comunicato stampa è indirizzato specificatamente alle imprese, anche le persone fisiche potranno usufruire dell’accredito diretto dei rimborsi fiscali su conto corrente. In entrambi i casi è necessario fare richiesta attraverso gli appositi moduli scaricabili dal sito dell’Agenzia nei quali dovranno essere indicate:

  • dati del conto corrente
  • codice Iban
  • codice Bic o Swift, in caso di versamenti internazionali.
Abbiamo parlato di: