Calano i prezzi del mercato immobiliare

Il mercato immobiliare ha due facce: il fatturato è in crescita del 3,6% così come le compravendite residenziali (+14,6%). Ma i prezzi fanno registrare ancora una volta un calo.

Leggi il resto

Affitti, inversione di tendenza positiva per il mercato

L’Italia che accenna timidi segnali di ripartenza economica si vede anche in un’inversione di tendenza del mercato degli affitti, che dopo un lustro torna a far registrare un incremento dei prezzi: +1,7% nel 2015.

Leggi il resto

Mercato immobiliare, nuovi segnali di ripresa

Il mercato immobiliare lancia nuovi segnali di ripresa nel secondo trimestre dell’anno: i dati pubblicati dall’Istat evidenziano un ritorno alla crescita delle compravendite e un boom dei mutui, che salgono di oltre il 23%.

Leggi il resto

Case vacanza, prezzi in calo

Malgrado il mercato immobiliare dia l’impressione di aver lasciato il peggio alle spalle, rimane debole il comparto delle case vacanza.

Leggi il resto

La battuta d’arresto del mercato immobiliare

Nuovo e brusco stop del mercato immobiliare italiano, che aveva dato cenni di ripresa. Durante il primo trimestre dell’anno in corso le compravendite sono tornate in calo e diminuiscono del 3,6% in confronto allo stesso periodo del 2014.

Leggi il resto

Svezia, allarme bolla immobiliare

Allarme bolla immobiliare in Svezia: durante i mesi passati, la Riksbank ha dovuto adottare i tassi negativi per fare uscire l’economia da una fase di deflazione, che pareva essersi arrestata, ma che ha fatto il suo ritorno a marzo, con i prezzi tornati in territorio positivo solo durante il mese scorso.

Leggi il resto

Immobiliare, mutui ancora in crescita

Continua il meccanismo di surroga dei mutui immobiliari, in atto da qualche mese e che vede migliaia di italiani approfittare dei tassi ai minimi storici al fine di rinegoziare e alleggerire i loro prestiti sulla casa.

Leggi il resto

Immobili, compravendite in calo

Durante i primi tre mesi dell’anno le compravendite degli immobili hanno fatto registrare un del 3,4% in confronto allo stesso periodo dell’anno precedente, con una flessione più accentuata per il settore produttivo (-7,1%), per il terziario (-6,4%) e il commerciale (-5,2%).

Leggi il resto