Home Finanza Personale Assicurazioni Agli italiani piace scegliere l’assicurazione

Agli italiani piace scegliere l’assicurazione

Ogni volta che sul telefono squilla un numero sconosciuto, il primo pensiero va agli operatori del telemarketing e spesso, con un po’ di fastidio, non si dà seguito alla conversazione, ma se a chiamare fosse una compagnia assicurativa per scegliere l’assicurazione? State certi che gli italiani risponderebbero con piacere.

La riforma delle assicurazioni ha cercato d’inserire nel settore maggiore trasparenza e la possibilità di scegliere tra una compagnia e l’altra. Una recente indagine ha provato a capire se i consumatori hanno compreso che vantaggi si celano dietro questi cambiamenti. L’indagine è stata realizzata dal Movimento Difesa del Cittadino, in collaborazione con il Codacons, nell’ambito del progetto “RC Auto su misura” voluto dal Ministero dello Sviluppo Economico.

> Cos’è e come funziona la polizza Kasko

A pochi mesi dall’entrata in vigore della riforma sulle assicurazioni, gli italiani hanno dimostrato di essere propensi a valutare nuovi preventivi ed offerte da parte delle compagnie diverse da quella di appartenenza. Insomma, se si trovasse un’offerta altro, gli automobilisti non avrebbero difficoltà a cambiare assicuratore.

> In arrivo la banca dati contro le frodi assicurative

A questa indagine hanno partecipato moltissime donne che rappresentano il 57% del campione e hanno un’età compresa tra 26 e 35 anni. Il coinvolgimento delle donne è cruciale anche perché è questa categoria di guidatori che, insieme ai giovani, risente maggiormente del caro assicurazioni. Dalla ricerca, inoltre, è emerso che il motivo principale che induce gli automobilisti a cambiare compagnia è la possibilità di sottoscrivere un contratto di base con l’assicurazione. Il motivo è stato messo avanti dal 75% degli intervistati.

Ormai, per legge, le assicurazioni devono offrire polizze con requisiti minimi. Tra coloro che al contrario hanno detto di non voler cambiare compagnia di assicurazione, il 63% ha precisato di non essere comunque al corrente delle novità del settore e per questo valuterà con molta attenzione ogni proposta.

La normativa prevede comunque la possibilità di sottoscrivere un contratto RC Auto con scatola nera senza costi aggiuntivi, l’assenza del tacito rinnovo e la possibilità di informarsi sulla compagnia tramite internet, app e strumenti di comparazione vari. L’obiettivo è sempre quello di far risparmiare i consumatori scegliendo tra i prezzi più vantaggiosi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui