Il bonus 1000 euro può essere ancora richiesto dai lavoratori italiani, ma attenzione perché questo mese ci sono due scadenze per fare la consueta domanda.

La prima è per domani 13 novembre , termine ultimo per richiedere l’indennità una tantum prevista dal decreto Agosto. L’altra data da tenere ben presente invece è il 30 novembre, in questo caso è l’ultimo giorno disponibile per poter accedere alle somme stanziate con l’ultimo decreto Ristori. Questo bonus 1000 euro, che è stato definito dall’INPS come indennità Covid onnicomprensiva, è stato indetto per aiutare la classe dei lavoratori italiani, anche autonomi, ritrovatosi in grosse difficoltà a causa proprio dell’emergenza Coronavirus.

Ulteriori dettagli sulla scadenza del 13 novembre

E’ bene precisare come la prima data di scadenza, quella relativa al 13 novembre, fa riferimento all’indennità Covid-19 onnicomprensiva per determinate categorie di lavoratori, come quelle stagionali o somministrati del turismo, intermittenti, occasionali e così via, prevista proprio dal decreto Agosto.

Con il decreto Ristori c’è stata la possibilità di richiedere nuovamente il bonus 1000 euro, vista la seconda ondata che ha purtroppo costretto molte attività commerciali o aziende di chiudere i battenti o limitarne il lavoro. In questo caso è entrato in vigore il 29 ottobre 2020, ma dal 14 novembre non sarà più possibile inviare le domande tramite il sito dell’INPS e quindi poter ricevere questo bonus 1000 euro.

Chi può richiedere la domanda per il bonus 100 euro?

Sul sito dell’INPS c’è ancora quindi la possibilità di poter richiedere il bonus indetto dal decreto Agosto, ma solo fino al 13 novembre. Basterà quindi recarsi sulla pagina dedicata e provvedere alla richiesta. In questo caso, approfondendo meglio la questione, i beneficiari sono stagionali o lavoratori in somministrazione dei settori del turismo e degli stabilimenti termali, stagionali di settori diversi da turismo e stabilimenti termali, intermittenti, autonomi occasionali, incaricati di vendita a domicilio.

Non mancano i lavoratori del mondo dello spettacolo con almeno sette contributi giornalieri nel 2019 e con reddito derivante non superiore a 35 mila euro, lavoratori dello spettacolo con almeno trenta contributi giornalieri nel 2019 e con reddito derivante non superiore ai 50 mila euro, lavoratori a tempo determinato dei settori del turismo e degli stabilimenti termali. Con il decreto Ristori è stato bissato questo bonus 1000 euro che sarà automaticamente erogato a chi ne ha già usufruito con il decreto Agosto, mentre per i nuovi richiedenti la scadenza è fissata per il 30 novembre.

Commenti