Borse in rosso per paura di Atene

Home > Investimenti > Azioni > Borse in rosso per paura di Atene

I mercati azionari europei, dopo una settimana di rialzi, la scorsa, adesso hanno aperto le contrattazioni in ribasso. Questo rally sembra collegato all’attesa per il vertice europeo che dovrebbe decidere sulla situazione di Atene.

Purtroppo gli analisti scettici e molti investitori ritengono che il vertice europeo non servirà a sbloccare i fondi destinati alla Grecia. Sul nostro paese ha pesato molto anche la previsione di Morgan Stanley sulla crescita dell’Italia.

Alla fine della giornata Piazza Affari ha chiuso in calo con una perdita dello 0,74 per cento. Fiat Industrial è stato il peggior titolo di giornata. La notizia della fusione con la Cnh non ha fatto bene al titolo che ha perso ben 3 punti percentuali ed è diventato il peggiore dei titoli del Ftse-Mib.

Anche la borsa di Londra ha chiuso le contrattazioni con un saldo negativo, -0,6 per cento. Sulla mercato inglese ha pesato molto la perdita di valore del titolo Barcklays che ha chiuso con un -4 per cento dopo che il fondo sovrano del Qatar ha annunciato di monetizzare la quota restante di 379 milioni di warrant della banca.

Perdono quota anche il Dax di Francoforte (-0,23%), il Cac 40 di Parigi (-0,79%), il Ftse 100 di Londra (-0,56%), l’Ibex di Madrid (-0,44%), lo S&P500 e il Dow Jones (-0,7%), nonché il Nasdaq (-0,3%).

Lascia un commento