Le bollette di luce e gas sono in costante aumento negli ultimi anni, dal 2017 poi ci si è messo anche il canone RAI ad aumentarne il peso. Si calcola che ogni famiglia italiana spenda, ogni mese, circa il 20% del suo budget solo per le bollette di energia elettrica e gas. Anche io spendo sempre più di quanto vorrei con le bollette, ma di recente ho scoperto una soluzione a questo problema che non comporta la necessità di rinunciare a qualcosa per ridurre i consumi. Questa novità è stata creata da Cristiano Bilucaglia, che ha dato vita a Zero, il primo social utility network della storia, tutto italiano e per gli italiani.

Zero: cos’è un social utility network
Sembra una locuzione difficile da comprendere, ma così non è. Zero non è altro che un metodo per ottenere interessanti sconti sulla bolletta di gas, su quella della luce o su entrambe. Per ottenere l’accesso a questo social è sufficiente scegliere un gestore dell’energia e della luce innovativo come Ubroker e il servizio ScelgoZero, dedicato a privati e aziende. Grazie a Scelgo Zero si può suggerire Ubroker ad altre persone, ad esempio agli amici ed ai parenti: per ognuno di essi che sceglierà Ubroker come gestore si ottiene uno sconto reale in bolletta…tutti i mesi! La percentuale di sconto si calcola sull’effettivo importo della bolletta, quindi comprende sia la spesa per la quota energetica, sia quella per le accise, o nel caso della luce per il canone RAI, ed è cumulabile. Fino a quanto? Lo sconto dipende solo da te: se vuoi presentare nuove persone ogni settimana, o ogni mese, raggiungerai soglie di sconto che possono arrivare fino al 100%. Se invece preferisci dedicarti ad altre attività puoi proporre i servizi e la comodità di Ubroker solo ai parenti e agli amici intimi, lo sconto raggiunto ti sarà comunque riconosciuto per sempre.

Da dove arriva questa offerta
L’idea di Cristiano Bilucaglia è veramente rivoluzionaria, anche per quanto riguarda il reperimento delle risorse che alimentano il programma Scelgo Zero. La questione è semplice, Ubroker non spende neppure un euro per pubblicità, marketing e operazioni commerciali; il risparmio ottenuto con questo metodo è veramente elevato e l’azienda lo devolve totalmente ai suoi clienti, soprattutto a quelli più virtuosi, che propongono il servizio a numerosi altri utenti. Il tutto senza nessun obbligo, quindi se io decidessi di proporre Scelgo Zero solo a mio fratello otterrei un piccolo sconto, per sempre, e poi continuerei a godermi i servizi low cost di Ubroker, senza dovermi preoccupare di niente. Scelgo Zero mi offre anche un consulente sui consumi, che periodicamente mi consiglia come risparmiare in modo facile, e non parlo di risparmio energetico ma di ottenere sempre più. Il servizio offre anche interessanti opportunità per chi accede al programma attraverso un gruppo di persone o per chi ha dei consumi particolarmente elevati. L’idea è quella di non gettare soldi a pioggia con la pubblicità sui giornali e in TV, ma di utilizzare questi fondi per premiare i propri clienti più affezionati.  Una sorta di sistema meritocratico anche per quanto riguarda gli sconti sull’energia.

Per saperne di più, visita la pagina Facebook del progetto ScelgoZero

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui