I dati catastali sono fondamentali sia per la vendita di un appartamento che per la sua locazione. Servono  per assicurarsi che le vecchie ipoteche siano state cancellate, o per poter eseguire lavori di ristrutturazione senza modificare la piantina originaria. I dati catastali sono ormai fondamentali per ogni tipo di pratica che riguardi l’immobile, e da qualche tempo sono disponibili on line del tutto gratis, e in molti casi senza obbligo di alcuna registrazione. Nonostante la gratuità e la facilità di accesso, non tutti sono a conoscenza di questo vantaggio, e perciò l’Agenzia rilancia con una guida on line che conduce man mano alla consultazione.

Riforma del catasto, il nodo è la riformulazione delle commissioni censuarie

Sul sito dell’Agenzia delle entrate c’è una lunga lista di servizi catastali cui si può accedere senza registrazione, ma indicando soltanto il proprio codice fiscale. Si tratta di:

Consultazione rendite catastali

– Interrogazione stato pratica catastale

– Correzione dati catastali.

Diviene quindi possibile correggere possibili errori inerenti ai dati catastali in relazione a cognome e nome, codice fiscale, luogo e data di nascita, diritti e quota di possesso. È possibile correggere anche indirizzo, ubicazione (n° civico, piano, interno, ecc.) o lampanti errori nella consistenza (numero vani o metri quadri).

Attraverso  il medesimo punto di accesso c’è anche la possibilità di prenotare appuntamenti in ufficio quando la questione da risolvere è più articolata.

Pronto il decreto per la riforma del catasto, i primi problemi sono già in arrivo

Ci sono invece più documenti a disposizione  per chi è in possesso del Pin per l’accesso ai servizi telematici dell’Agenzia. In questo caso, infatti, è possibile ottenere:

– planimetrie catastali;

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui