Generali pensa anche ai dipendenti pubblici

Home > Finanza Personale > Assicurazioni > Generali pensa anche ai dipendenti pubblici

La compagnia assicurativa Generali ha in serbo numerosi prodotti per tutte le categorie di clienti. Da tempo, almeno dal 2005, le assicurazioni offrono tra le opzioni anche i fondi pensione che garantiscono il cosiddetto assegno integrativo. Ma chi può usufruire di questa opportunità?

Praticamente tutti, ma per ognuno esiste una soluzione personalizzata, utile a fornire la giusta integrazione alla pensione pubblica con il consueto risparmio fiscale. Se sei un commerciante, ecco la soluzione pensata per te da Generali, se invece vuoi capire qualcosa in più sulla previdenza complementare, ecco una piccola introduzione alla normativa.

Passiamo adesso alla presentazione dell’offerta Generali per i dipendenti pubblici. Il caso è quello di una trentenne che abbia da poco ottenuto un impiego come dipendente pubblico e che abbia fatto un rapido calcolo della sua pensione pubblica che sarà grosso modo il 77 per cento dell’ultimo stipendio percepito.

Come ridurre la scopertura previdenziale e a che prezzo? Con l’adesione ad un fondo pensionistico di Generali che, a fronte di un versamento mensile di 150 euro e con il possibile sconto fiscale di 40 euro al mese, fa sì che la pensione sia al 77 per cento quella pubblica e al 23% quella integrativa, così da annullare la scopertura previdenziale.

Sul sito Generali si trovano tutte le altre informazioni necessarie.

Lascia un commento