Home Fisco Rateizzazione cartelle Equitalia, come fare, durata e piani

Rateizzazione cartelle Equitalia, come fare, durata e piani

Sarà possibile pagare per i contribuenti che non hanno pagato le cartelle Equitalia nei termini previsti usare il nuovo piano di rateazione purchè si tratti di cartelle ricevute prima del 22 giugno 2013. Questo è valido anche per i contribuenti decaduti prima dell’entrata in vigore della norma del 2013. Il nuovo piano di rateizzazione può avere durata massima di 72 mesi e non più 120 mesi e l’importo minimo di ogni rata è di 100 euro. Per debiti fino a 50 mila euro, è possibile chiedere la rateizzazione con domanda semplice, per i debiti che superano i 50 mila euro, la domanda per rateazione deve essere inviata dopo aver verificato la situazione di difficoltà economica. Il termine per presentare la richiesta di rateazione è il 31 luglio 2014. La domanda di rateazione,  comprendente la documentazione necessaria, può essere presentata con raccomandata a/r o a mano presso uno degli sportelli dell’agente della riscossione competente per territorio o specificati negli atti inviati da Equitalia. Inoltre molti cambiamenti attendono Equitalia. La proposta iniziale era di cancellare l’ente, poi si è passati ad un piano di cambiamento, che dovrebbe avere un nuovo modo di comunicazione per i pagamenti fino a mille, duemila euro, per cui la richiesta di pagamento sarà meno perentoria e non arriverà la cartella a casa come avvenuto finora. Prevista  l’istituzione di un call center, per avvicinare i clienti morosi in modo più gentile. E dopo la comunicazione verbale da parte degli operatori, se non sarà effettuato il pagamento, verrà mandato l’invito bonario e solo al terzo sollecito sarà recapitata la cartella esattoriale e saranno avviate le procedure esecutive per effettuare la riscossione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui