Home News Ritardi vari con bonus 2400 e 1600 euro: alcune testimonianze

Ritardi vari con bonus 2400 e 1600 euro: alcune testimonianze

Ci sono diverse testimonianze da parte di utenti che, ad oggi, non hanno ancora ricevuto il bonus 2400 o 1600 euro da INPS, stando almeno alle informazioni raccolte di recente. Una situazione che non accenna a sbloccarsi in determinate circostanze, anche se alcuni finalmente hanno avuto modo di fare questo step. Cerchiamo di fare il punto della situazione, con alcune indicazioni necessarie per contestualizzare il trend che si è venuto a creare in Italia.

Bonus 2400

Le ultime testimonianze sul bonus 2400 e 1600 euro

Come si stanno evolvendo i fatti? A che punto sono i pagamenti? In rete si trovano diverse lamentele, non solo da parte di coloro che attendono di vedere il bonus 2400 euro accorpato al Reddito di Cittadinanza. Vedere per credere quanto raccolto qui di seguito, con commenti che la dicono lunga sulla vicenda:

Buongiorno. NON HO RICEVUTO ANCORA I 2400 euro bonus. Domanda accolta da più di tre settimane. Nessuna data di pagamento, continuo a chiamare e la risposta è sempre: “Bisogna aspettare la sede centrale”. Come devo comportarmi? È normale che vada avanti così da settimane e continuo a dire aspetti la prossima?!”;
“Salve. Per quanto riguarda il Bonus COVID 19 da 2400€ è da 1600€? La mia richiesta risulta accolta da mesi, ma ancora non hanno disposto il pagamento. Grazie”;
“Ti garantisco che la prenotazione online per l’accesso in sede non mi da alcuna disponibilità, ho provato anche pochi minuti fa. Nessun errore, so utilizzare il portale. Se mai sono i loro sistemi ad essere inefficienti.
Proverò ad andare di persona, visto che qualcun altro lo suggerisce. Rimane il fatto che loro ti dicano di prendere appuntamento (non si sa bene come) e poi pare che si possa andare direttamente”;
“Ma l’integrazione dei 2400 euro sul reddito di cittadinanza ma da dove deve arriverà? Stiamo aspettando da mesi ma possiamo avere qualche risposta”;
“‘Contattare la sede di competenza’: NON RISPONDETE NEMMENO ALLE PEC, e ai solleciti tramite Patronato INCA, posso dimostrarlo. ‘Le sedi in generale sono aperte’. Almeno la mia NON LO È, il calendario degli appuntamenti è perennemente in ROSSO. Segnalo inoltre, che poco tempo fa ho inoltrato l’ennesima richiesta di chiarimenti sul portale INPS Risponde, che dopo qualche giorno mi sono vista RIMUOVERE, senza alcuna ragione“.

Insomma, ci sono tanti problemi in casa INPS con l’erogazione dei Bonus 2400 e 1600 euro. Al momento non abbiamo ancora una data definitiva, ma qualcosa potrebbe muoversi entro questo fine settimana vista la lunga attesa qui in Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui