Conferme per la presentazione di Alfa Romeo Tonale ed uscita nel 2022

Arrivano conferme importanti per quanto concerne l’Alfa Romeo Tonale, con relativa presentazione il prossimo anno. In settimana, infatti, è stato ufficialmente confermato che l’Alfa Romeo Tonale nella sua versione base sarà presentata ufficialmente al Salone di Ginevra 2021, evento che quest’anno si terrà a febbraio. Esattamente il SUV di segmento C della casa automobilistica milanese dovrebbe essere svelato il 17 febbraio, primo giorno di presentazione alla stampa delle novità che le varie case automobilistiche porteranno a quell’evento.

Alfa Romeo Tonale

Il momento di Alfa Romeo

Exor, la holding di proprietà della famiglia Agnelli, è una realtà ormai solida ed è destinata a sconfinare in tutto il globo con ottimi risultati.

Auto, Marchionne ha un piano per rilanciare Alfa Romeo

Un miliardo di euro per il rilancio di un grande marchio, che avrà come corollario una piattaforma nuova di zecca e un’auto (c’è già ed è la nuova Giulia) più che rappresentativa in termini di ‘top’ di gamma.

Fca svela la nuova Alfa Romeo

Arriva il tanto atteso Alfa Day. Riparte la gloriosa storia dell’Alfa Romeo con la presentazione della nuova berlina sportiva, presso il Museo del brand del Biscione ad Arese.

Marchionne rilancia Alfa Romeo

Più di 300 giornalisti provenienti da tutto il mondo e ospiti a sorpresa. L’Alfa day di Arese è, nelle premesse di Sergio Marchionne, il primo giorno della nuova avventura per il Biscione.

Il rilancio dell’Alfa Romeo attraverso la Ferrari

La Fiat sta utilizzando la potenza della Ferrari come parte del suo sforzo per trasformare Alfa Romeo in una macchina profitto. Fiat prevede di sviluppare una nuova linea di berline con ruote posteriori motrici e Suv per rafforzare Alfa Romeo. I modelli inizieranno a entrare nel mercato nel 2016, e le versioni di fascia alta saranno equipaggiati con motori sviluppati da Ferrari.

L’Amministratore Delegato Sergio Marchionne non è finore riuscito ad alzare le vendite di Alfa Romeo. Dal quando ha preso le redini della Fiat nel 2004, le consegne annuali di Alfa Romeo sono scese del 56% a 74.000 vetture. Nel 2012, ha ridimensionato l’obiettivo di vendita del 40%. Con la domanda di auto in recupero e con Fiat che ha più risorse grazie all’acquisizione di Chrysler, potrebbe essere questo il momento per il marchio sportivo.

 

Ferrari, un nome ambito nel mondo

 

Giuseppe Berta, professore presso l’Università Bocconi ed ex capo degli archivi di Fiat, ha affermato: “Questa è l’ ultima occasione per Alfa Romeo”. Il professore ha detto che la scommessa di Marchionne per battere i marchi premium tedeschi ha bisogno di fare di Alfa Rome un marchio unico. La sua migliore chance è utilizzare i motori Ferrari e il design italiano.

La Fiat sta valutando di abbandonare le attuali versioni di Mito e Giulietta, le automobili di Alfa Romeo che rappresentano il 99% delle vendite dello scorso anno, nell’ambito del piano che è ancora in fase di definizione. Il rilancio del marchio italiano sarà potenziato con la vendita di auto attraverso la rete di distribuzione internazionale di Jeep ampliando la portata di Alfa Romeo.

Il costruttore italiano presenterà i suoi piani di Alfa Romeo in maggio come parte di una presentazione a Detroit della strategia di Fiat Chrysler NV, la società formata dalla combinazione della casa automobilistica italiana e di Jeep.

La rinascita di Alfa Romeo è la chiave per i piani di Marchionne. Il marchio ha il potenziale per aumentare il profitto del gruppo, nello stesso modo in cui Audi fa crescere quello della Volkswagen. L’associazione con la Ferrari potrebbe aggiungere una spinta in più.