Snam, intesa per Tap

Colpo grosso per Snam, che ha raggiunto un accordo di esclusiva su Tap per rilevarne una quota pari al 20%.

Gas, Snam prevede aumento dei consumi

Entro fine anno verrà scelta la nuova struttura azionaria del gasdotto Tap e si saprà se anche Snam, che si è detta interessata a entrare nel progetto, ne farà parte.

Tap, quali rischi per Snam?

Trans Adriatic Pipeline, azienda creata per la realizzazione del gasdotto, ha portato il progetto all’attenzione del board della Banca Europea ai fini degli Investimenti che potrebbe finanziare l’opera con 2 miliardi di euro.

Snam, ottimo bilancio semestrale

Utile netto pari a 612 milioni (+9,1%). Ricavi pari a 1,83 miliardi (+3,1%) ed ebitda (ovvero margine operativo lordo) pari a 1,43 miliardi (+0,4%).

Snam rileva il venti per cento di Tap?

Come dichiarato da sempre dall’esecutivo di Governo, nel programma del gasdotto Tap entra un socio forte italiano.

Snam, nuovi investimenti per esportare gas dall’Italia all’Europa

Snam continua a fare passi da gigante nel comparto del gas. La società controllata mediante la Cassa Depositi e Prestiti e guidata dall’amministratore delegato Carlo Malacarne, sta rendendo il nostro Paese sempre più protagonista sulla scena europea.

Utili in crescita per Snam

Durante i primi primi nove mesi dell’anno in corso, Snam rete gas ha fatto registrare un utile netto pari a 863 milioni, in crescita del 28% in confronto al periodo di riferimento analogo dello scorso anno.

Snam crolla in Borsa dopo le decisioni dell’Authority

Per Snam è un lunedì ‘nero’. In Borsa le azioni sono al ribasso dopo le decisioni dell’Authority relative allo stoccaggio del gas. Il titolo dell’azienda guidata da Carlo Malacarne non ha fatto prezzo in apertura.

la Snam investe 6 mld di euro in Italia

 La SNAM ha programmato per il periodo 2014-2017 un piano di investimenti in Italia per complessivi 6 miliardi di euro.  Il programma prevede che 1,3 miliardi saranno impegnanti già nel corso di quest’anno per il miglioramento ed il potenziamento delle infrastrutture nazionali del gas, nella prospettiva sia di un’effettiva interconnessione con le reti europee sia di un accrescimento dei livelli di sicurezza del sistema.

Le principali linee guide del piano triennale interessano le diverse aree operative della società. Per il trasporto e la rigassificazione il programma pianifica un incremento della lunghezza della rete di trasporto di circa 1.000 km (un aumento del 3% rispetto ai 32.306 km in esercizio a fine dello scorso anno), mediante la realizzazione delle dorsali Pianura Padana e Nord-Sud che agevoleranno il flusso verso il Nord Europa. La potenza installata nelle centrali di compressione salirà di circa 130 megawatt (+15% rispetto agli 867 megawatt installati a fine dell’anno precedente).

 

Snam, previsioni sul titolo di Piazza Affari

 

Per quanto concerne lo stoccaggio, il piano prevede un miglioramento dei livelli di sicurezza e di flessibilità complessiva del sistema, grazie ad un incremento del 18% della capacità di modulazione e del 12% della capacità di punta (316 milioni di mc al giorno).

Al versante della distribuzione saranno infine dedicate ampie quote dell’investimento per accrescere l’ affidabilità e la qualità del servizi, portando a 6,6 milioni di unità i contatori,con un incremento del 12%. Per l’esercizio dello scorso anno, il Consiglio di Amministrazione proporrà all’Assemblea degli Azionisti la distribuzione di un dividendo di 0,25 euro per azione, di cui 0,10 euro già distribuiti nell’ottobre dell’anno precedente a titolo di acconto.

Snam: nel 2013 utili in crescita del 17%

 Snam ha concluso l’anno precedente mettendo a verbale un utile netto di 917 milioni di euro. La società fa registrare una crescita del 17,7% in confronto allo stesso periodo 2012, e apre alla possibilità di rilevare l’impianto Tag dalla Cdp, a sua volta azionista di riferimento della società proprietaria della gran parte dei gasdotti italiani, analizzando l’ipotesi di un aumento di capitale riservato alla Cassa.