L’assicurazione auto è una voce di spesa molto importante per le famiglie e quindi ogni sistema che possa garantire il risparmio è ben accetto. Sul fronte RCA talvolta vale la pena chiedersi se il trasferimento dell’assicurazione da una macchina all’altra sia preferibile all’acquisto di una nuova polizza.

Il caso economico parte da una valutazione pratica: in famiglia può capitare di destinare la vecchia auto ai neopatentati per acquistarne una più bella e più nuova per tutti. L’assicurazione si può passare dalla vecchia alla nuova auto ma la conservazione della classe di merito – che poi è quella che fa risparmiare – si fa soltanto nel caso in cui siano rispettate delle condizioni:

Come verificare l’assicurazione auto

  • vendita o demolizione della vecchia auto;
  • furto di cui si sia prodotta regolare denuncia;
  • certificazione di cessazione della circolazione;
  • esportazione definitiva all’estero;
  • consegna in conto vendita.

Il proprietario del veicolo quindi, deve presentare alla compagnia dei documenti che provino che si rientra nelle condizioni descritte. In genere è sufficiente presentare il certificato di assicurazione, l’ultimo tagliando del veicolo di cui non è più proprietari, la carta verde, l’atto di alienazione del veicolo, l’atto di vendita o qualsiasi altro documenti che dimostri che che si possiedono le condizioni elencate nella normativa. Va consegnato alla compagnia anche il libretto di circolazione del nuovo veicolo da assicurare.

Assicurazione auto, come risparmiare e le migliori offerte

Se però l’automobilista si rende conto di non possedere i requisiti di legge, allora si può ipotizzare la sottoscrizione di una nuova polizza, magari approfittando di altre leggi che mettono gli automobilisti nelle condizioni di risparmiare: dalla legge Bersani, alla guida esclusiva. Gli stratagemmi sono numerosi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui