Home News Voci sul blackout in Europa nel 2021 al momento non confermate

Voci sul blackout in Europa nel 2021 al momento non confermate

Non troviamo conferme, al momento, a proposito delle voci che parlano di blackout in Europa a stretto giro. Indiscrezioni allarmiste, secondo cui a breve dovremmo ritrovarci nel bel mezzo di una crisi energetica. Tutto nasce da articoli stranieri senza fonte, che parlando in un’esercitazione strategica dell’Austria che sta creando apprensione in Europa, visto che in uno scenario del genere tutti vedremmo bloccate le nostre attività.

blackout in Europa

Cosa sappiamo sul possibile blackout in Europa nel 2021

A detta del pezzo in questione, Vienna sta preparando la sua popolazione per un’enorme interruzione di corrente. Secondo gli austriaci, solo quest’anno il continente ha rischiato due volte di rimanere nell’oscurità. Una volta dopo un problema riscontrato con una delle centrali elettriche rumene.

Andando avanti nell’analisi del pezzo incriminato, si parla di Un’interruzione di corrente, che potrebbe lasciare l’intero continente al buio per giorni e giorni. Sarebbe questa la nuova paura degli europei. Gli effetti sarebbero devastanti. Perché senza elettricità crolla tutto ciò che riguarda il modo di vivere moderno: siamo rimasti senza approvvigionamento idrico, senza trasporti, senza sistema sanitario, senza riscaldamento, internet o televisione.

In pochi giorni, il sistema di difesa e di ordine pubblico crollerebbe e l’anarchia potrebbe scatenarsi nelle strade. Uno scenario cupo ma imminente, secondo gli austriaci, che si preparano a una massiccia interruzione di corrente.

Viene citata anche Silvia Vlăsceanu, esperta di energia: “Occorre formazione per situazioni di crisi, ogni Paese ha un calendario e deve farlo. Ci sono situazioni che nessuno può prevedere. Un’interruzione dell’alimentazione è sempre possibile, ma è molto importante identificare molto rapidamente la fonte dove si è verificato quell’incidente, al fine di limitarne la propagazione nel sistema”.

A livello europeo, siamo stati vicini al collasso solo due volte quest’anno, dicono gli austriaci. Una volta, l’8 gennaio, dopo un problema che sarebbe apparso in una centrale elettrica in Romania. Andando avanti, l’articolo diventato virale anche in Italia afferma che, secondo gli esperti, il sistema energetico europeo potrebbe superare il test più grande questo inverno.

La crisi si fa già sentire in quasi tutti i paesi, vuoi per la carenza di carburante, vuoi per l’esplosione del prezzo delle bollette. Un altro pericolo sono i possibili attacchi informatici. Poiché i sistemi energetici nazionali sono interconnessi, il sabotaggio potrebbe avere un effetto domino. Staremo a vedere quali saranno gli sviluppi di questa storia, ma al momento i siti più autorevoli del settore non citano neanche lontanamente la possibilità che si vada incontro ad un blackout in Europa nel 2021.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui