La Banca Popolare di Bari istituisce un fondo in favore dei soci

22 maggio 2017 15:000 commentiVisualizzazioni: 32

La Banca Popolare di Bari, unitamente al Comitato delle Associazioni dei Consumatori per la tutela degli azionisti, ha sottoscritto in data odierna il regolamento di base per la costituzione del Fondo in favore dei propri azionisti., che ha una capienza di un milione di euro ed è interamente a carico dell’istituto bancario. A carico della stessa banca, anche le spese di funzionamento e i costi per gli adempimenti amministrativi. La finalità principale del Fondo è quella di intervenire fornendo un valido supporto per i Soci della Banca che si vengano a trovare in una situazione di temporaneo disagio.

L’iniziativa costituisce una delle proposte già messe a punto lo scorso mese di novembre, durante il “tavolo di lavoro” che la Banca Popolare di Bari ha tenuto con le associazioni dei consumatori, riunite nel “comitato per la tutela”. Il regolamento definisce la soglia massima stanziabile per ogni singolo intervento: le richieste verranno ovviamente valutate da una apposita Commissione composta da tre esponenti, che rappresentano le parti che oggi hanno approvato la scrittura – la Banca e il Comitato tutela azionisti – più un terzo membro nominato dagli stessi.

Il Fondo, che partirà nei prossimi giorni. Per conoscere i dettagli del regolamento, si dovrà consultare il sito ufficiale della  Banca Popolare di Bari (www.popolarebari.it) consultando l’apposita sezione nella sezione de “Il Gruppo/Investor Relations/Per i Soci”. In alternativa, sarà comunque disponibile presso il Comitato delle Associazioni dei Consumatori per la tutela degli azionisti della Banca Popolare di Bari, che attualmente ha sede in Bari, in via Dante 164.

Come già disposto all’interno del predetto tavolo di lavoro la Banca Popolare di Bari, accogliendo le richieste del Comitato, ha inoltre deciso di mettere a punto una nuova tipologia di finanziamento ipotecario che offrirà la possibilità di sospendere contrattualmente il rimborso della quota capitale, più volte per un massimo di 36 mensilità. Questa iniziativa sarà fruibile sia da privati che da imprese, e sarà disponibile al pubblico nelle prossime settimane.