La Commissione Ue taglia il costo delle carte di credito

Una questione molto controversa che potrà avere una risposta su chi avrà i vantaggi, solo nei prossimi mesi dopo l'entrata in vigore

14 Maggio 2014 18:160 commentiVisualizzazioni: 50

CarteChoiceIl taglio voluto dall’Europa ai costi di Bancomat e carte fa un altro passo in avanti e fa aumentare la controversia tra chi – come MasterCard – dice che avrà un effetto boomerang e chi – come Federdistribuzione e Altroconsumo – dice che, invece, dovrebbe aiutare i consumi.

In aprile il Parlamento europeo ha approvato in prima lettura la normativa Ue che standardizza le commissioni interbancarie multilaterali (le cosiddette «Mif») mettendo in tutti i 28 Paesi Ue un tetto dello 0,3% sui pagamenti con carta di credito e dello 0,2% per le transazioni con carta di debito. Stando alla Commissione Ue, le commissioni bancarie sui pagamenti con carta costano ai rivenditori europei 10 miliardi di euro all’anno.

In che cosa consiste il periodo di franchigia di una carta di credito

I circuiti leader in Europa come MasterCard non sono d’accordo, sostenendo che ci saranno ripercussioni sui consumatori, in quanto le banche riverseranno le minori entrate aumentando i costi per i clienti. Ma varie associazioni dei consumatori la pensano diversamente. Tra queste, l’associazione europea Beuc (Bureau Européen des Unions de Consommateurs ) che riunisce 44 membri nazionali. «Sarà eliminata la maggior parte delle commissioni – ha commentato il direttore generale Monique Goyens – come quelle che sono applicate ai pagamenti online dei biglietti di viaggio o di quelli per gli eventi sportivi». Per Altroconsumo, ne guadagnerà anche la concorrenza.«Numerose indagini, anche delle autorità Antitrust, dimostrano che l’elevato livello delle commissioni interbancarie produce effetti anticoncorrenziali, alti costi per i commercianti (che li riversano sui prezzi) e ostacolano la diffusione dei sistemi di pagamento alternativi e meno costosi – dice il presidente Paolo Martinello».

 

 

Abbiamo parlato di: , ,